Apple brevetta l'applicazione "modalità panico" per Touch ID

toccare id

Sensori biometrici, come toccare ID che ci riconosce dalle impronte digitali, sono sempre più presenti in più dispositivi. Apple, una delle prime aziende a gestire con successo Questa tecnologia includendola nell'iPhone 5s nel 2013, non vuoi che i tuoi rivali ti sorpassino e oggi a brevetto che permetterebbe attivare una «modalità panico» facendo uso del suo sensore di impronte digitali.

Il brevetto descrive come potrebbe un utente blocca il tuo iPhone usando un dito specifico che in precedenza sarebbe stato configurato come il dito che avrebbe attivato questa modalità panico. Ad esempio, se usassimo il dito indice, l'iPhone entrerebbe in una modalità in cui consentirebbe l'accesso al terminale, ma non ai dati personali. Questo può tornare utile se qualcuno ci costringe a sbloccare il nostro iPhone, cosa a cui non vedo molto senso, ma non si ferma qui.

brevetto di identificazione di tocco di emergenza Un'altra funzione descritta dal brevetto che è stato rilasciato oggi è quella della modalità panico attiverebbe la fotocamera e il microfono dell'iPhone e trasmetterebbe il video e l'audio ricevuti alle "società di emergenza", che potrebbero utilizzare le informazioni in futuro e persino avvisare un familiare o un amico informandoli della situazione. Potrebbero anche chiamare la polizia, i vigili del fuoco o un'ambulanza. Un altro uso che queste società di emergenza potrebbero fare sarebbe chiedere aiuto in caso di incidente, che invierebbe la nostra posizione al numero di emergenza di ogni paese.

Per non lasciare residui in sospeso, il brevetto prevede anche la possibilità di attivazione diverse modalità di panico utilizzando dita diverse. Con tutto spiegato, ad esempio, utilizzeremmo l'anello per sbloccare l'iPhone proteggendo le nostre informazioni sensibili, il dito medio (o dito medio) per avviare la registrazione, l'indice per avvertire che abbiamo subito un incidente e il pollice sbloccherebbe l'iPhone normalmente .

Il fatto che venga presentato un brevetto non significa che vedrà la luce, ma penso che questo dovrebbe essere incluso nell'iPhone del futuro. E per completare il pacchetto, sarebbe interessante anche se aggiungessero funzioni che possiamo trovare in Cydia, come non permetterci di spegnere il terminale se non inseriamo la nostra impronta digitale.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

7 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   NAH suddetto

    "Useremmo l'anello per sbloccare l'iPhone proteggendo le nostre informazioni sensibili, il cuore per avviare la registrazione, l'indice per avvertire che abbiamo subito un incidente" ... Il cuore?

  2.   angelo suddetto

    Se il dito medio ... Lo sai che da quando sei nato hai due dita del cuore, giusto?

  3.   VOTA suddetto

    4 dita del cuore, quelle dei piedi tb.

  4.   Non ho capito il dito suddetto

    Penso che il brevetto sia un'ottima idea.
    Ora, non ho capito del dito medio?!?! WTF fratello ...

    1.    Sebastian suddetto

      Quanta ignoranza….

      1.    CorazonOnSpain suddetto

        Non è ignoranza, è mancanza di conoscenza :), questo sito ha lettori da vari paesi, molti dall'America Latina e lì non si chiama dito medio ma dito medio e qualcos'altro, a seconda del paese.

  5.   Paolo Aparicio suddetto

    Ciao a tutti. Sento la confusione. Ho modificato per mettere "dito medio (dito medio)".

    Saluti.