Apple consente alla Russia di preinstallare app sugli iPhone venduti sul mercato interno

Lo scorso novembre è uscita una notizia che ha attirato un'attenzione particolare, dal momento che lo segnalava il governo russo potrebbe forzare Apple preinstallare una serie di applicazioni su tutti i terminali iPhone e iPad venduti nel paese. Ebbene, questa voce si è avverata.

A partire dal 1 aprile, grazie a una nuova legge russa, gli utenti dei prodotti Apple che acquistano un dispositivo in Russia vedranno una finestra di dialogo di benvenuto durante la configurazione del dispositivo dove si troveranno ti invita a installare browser web, antivirus, messaggistica e applicazioni di posta elettronica ...

L'elenco delle applicazioni è fornito dal governo e può cambiare nel tempo. Tutte le applicazioni verranno mostrate preselezionate per essere installate nel processo di configurazione dei nuovi terminali, sebbene gli utenti abbiano la possibilità di deselezionarle per non installarle.

Se un utente decide di installarli durante il processo di installazione, in seguito puoi rimuoverli senza alcun problema come se fosse un'altra applicazione. Le motivazioni che hanno costretto Apple a consentire questa decisione sono, ovviamente, le stesse che ci vuole con la Cina.

Sebbene in Cina il governo sia responsabile della rimozione dall'App Store di tutte quelle applicazioni che non gli piacciono, per usare un eufemismo, è una questione di tempo in questo paese seguire lo stesso percorso della Russia e costringere l'azienda con sede a Cupertino a preinstallare una serie di app legate al governo.

Apple ha lottato molto dal lancio del primo iPhone a impedire agli operatori Influenzeranno l'esperienza iPhone installando applicazioni che praticamente nessuno usa e che è praticamente impossibile rimuovere dal terminale, al contrario di quanto continua ad accadere su Android, anche se in misura minore negli ultimi anni.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.