Apple riparerà l'iPhone con batterie di terze parti

batteria iPhone X 2018

Apple ammorbidisce nuovamente i requisiti per accettare un iPhone con un problema nel suo servizio tecnico e Se hai iniziato ad accettare telefoni con schermi di terze parti (non ufficiali) qualche tempo fa, ora è il turno delle batterie. In un documento interno consultato da iGeneration e ripreso da MacRumors, la società istruisce i propri servizi tecnici al riguardo.

D'ora in poi non sarà più un problema se hai cambiato la batteria in un servizio non ufficiale utilizzando un componente non ufficiale, e potrai accedere alle riparazioni di AppleO in elementi diversi dalla batteria o anche se il guasto è la batteria stessa, sì, pagando sempre le relative tariffe. Vi forniamo i dettagli di seguito.

Nonostante ciò che alcuni potrebbero pensare, un'azienda può rifiutarsi di riparare un dispositivo presso il suo servizio tecnico ufficiale se ritiene che sia stato manipolato in modo improprio e per inappropriato comprendiamo qualsiasi servizio non ufficiale o con parti non ufficiali. Ovviamente non stiamo parlando della garanzia, che viene annullata non appena ciò accade, ma anche di riparazioni in cui devi pagare le tariffe ufficiali. In questo senso Apple è sempre stata molto meticolosa, ma negli ultimi anni sta allentando un po 'la corda.

Questa è un'ottima notizia per coloro che hanno cambiato la batteria in un servizio non ufficiale e posizioneranno altri danni, o anche coloro che non sono contenti della batteria a cui si sono opposti e ne vogliono uno ufficiale.. Fino a poco tempo le differenze di prezzo tra i servizi ufficiali e non ufficiali erano molto grandiNonostante i rischi, molti utenti hanno preferito il cambiamento in un luogo senza alcun tipo di garanzia. Questo ora ha poco senso con i nuovi prezzi che Apple ha applicato alla riparazione della batteria:

  • iPhone X, XS, XS Max, XR: 69 €
  • Altri modelli: 49 €

Con questi prezzi non ha alcun senso correre questo rischio in questo momento e per questo motivo ti consigliamo di rivolgerti sempre ad un servizio tecnico ufficiale, senza alcun dubbio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   David Goni suddetto

    Sabato scorso all'Apple Store di Saragozza, di fronte a un problema in cui lo schermo del mio Iphone X a volte rimaneva bloccato, hanno fatto alcuni test sul telefono e hanno concluso che lo schermo doveva essere cambiato. Il telefono è ancora in garanzia. Mi hanno chiesto prima di tutto che se avessero visto che il telefono si era bagnato, o se avesse cambiato la batteria con una non ufficiale, non avrebbero riparato nulla. Ho detto loro di andare avanti, non c'erano problemi. Quindi, almeno fino a sabato scorso, la batteria era un problema.

    Inoltre, firmi un documento senza leggerlo, come sempre perché ti dicono di firmare lì, che poi ho avuto modo di leggere a casa e mi ha scandalizzato:

    «Se la riparazione modulare non è possibile, deciderai al momento del ritiro se sostenere il costo di un nuovo dispositivo o se prendere l'originale danneggiato che potrebbe essere in condizioni peggiori o non funzionare correttamente dopo aver provato a eseguire il modulare riparazione rispetto a quella che ci ha richiesto un cliente »

    Cioè, ripari un telefono in garanzia e se lo rompi durante la riparazione, posso scegliere tra pagarne uno nuovo o portare con me il mio rotto. Sto ancora andando fuori di testa.