Facebook subisce un attacco e trapelano i dati di 50 milioni di utenti

Puoi peggiorare le cose Facebook? Non sappiamo più se si tratti di una fortissima campagna diffamatoria dei media internazionali contro l'onnipresente Facebook di Mark Zuckerberg o se effettivamente un'azienda di tale portata e basata su Internet sia capace di essere così estremamente incompetente.

In teoria - diciamo in teoria perché con Facebook non si sa mai cosa sia un attacco o un leak intenzionale - i dati di oltre cinquanta milioni di utenti Facebook sono stati compromessi nelle ultime ore. L'azienda e le autorità stanno già indagando sull'origine dell'attacco e sulla portata a livello di privacy.

L'azienda proprietaria di WhatsApp e Instagram è stata al centro delle critiche ieri dopo che si è appreso che filtra la pubblicità degli utenti in base ai loro numeri di telefono. Ora capiamo perché c'è così tanto interesse a rimanere con WhatsApp e condividere i tuoi dati: sai già che WhatsApp ha sempre basato il suo funzionamento sulla nostra lista di contatti e sul nostro numero di telefono. Questo attacco informatico è venuto alla luce grazie a Il New York Times e si è svolto all'inizio di questa settimana anche se lo abbiamo incontrato poche ore fa.

I criminali informatici potrebbero aver sfruttato una falla di sicurezza e si uniscono ai 90 milioni di utenti colpiti dallo scandalo del analisi di Cambridge. Nel frattempo Facebook ha chiuso la sessione di 90 milioni di utenti che dovranno accedere nuovamente sui propri dispositivi, questo sarà più o meno il meccanismo che possiamo utilizzare per sapere se i nostri dati sono stati compromessi o meno a causa della violazione della sicurezza. È chiaro che mentre Instagram non smette di caricare, Facebook sta precipitando sia negli utenti che nel sentiment che il social network genera nella sfera pubblica.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.