Il vicepresidente dell'Ucraina chiede a Tim Cook di sospendere le attività di Apple in Russia

Putin

Sembra incredibile che nel XNUMX° secolo possa essere iniziata una guerra così assurda come quella iniziata Putin contro l'Ucraina. Adesso che sembrava che avessimo già vinto la guerra al coronavirus, ora ne inizia un'altra contro i russi. Orribile.

E la risposta all'invasione russa non si è fatta attendere in tutto il mondo. Da tutti i fronti cercheranno di bloccare la Russia da qualsiasi attività commerciale ed economica, almeno da parte della Comunità Europea e degli USA.Anche Apple ha già fatto il suo primo passo, blocco di Apple Pay in territorio russo.

Il vicepresidente dell'Ucraina, Mykhailo Fedorov ha inviato un lettera pubblica a Tim Cook chiedendoti di interrompere qualsiasi attività Apple in Russia. Ciò implica il blocco delle vendite dei loro dispositivi e la chiusura dell'App Store in territorio russo.

Apple ha già fatto il suo primo passo a favore di tale blocco, poche ore prima della pubblicazione della richiesta di Fedorov. Finora, quello che ha fatto è bloccare Apple Pay in territorio russo. Ha smesso di lavorare con le società finanziarie russe in cui operava: VTB Group, Sovcombank, Novikombank, Promsvyazbank e Otkritie.

Al momento quelli di Cupertino non hanno risposto nulla alla richiesta del vicepresidente ucraino, ma sicuramente in questo momento devono essere deliberati sul prossimo passo da fare, per cercare il più possibile di bloccare i servizi alla Russia e che i suoi cittadini si sollevino contro la follia del loro presidente Putin invadere l'Ucraina.

La stessa cosa che Apple ha fatto con Apple Pay, ha anche fatto Google con il tuo Google Pay e praticamente contemporaneamente. Non si sa con certezza, ma è possibile che Apple e Google abbiano concordato di compiere questo importante passo. Forse tra qualche giorno sapremo se è stato così.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.