L'eredità di Jony Ive in Apple: i suoi grandi successi e fallimenti

Jonathan Ive, il famoso designer britannico che lavora in Apple da quasi trent'anni ha annunciato che lascerà l'azienda, l'azienda che ha progettato una posizione esecutiva solo per lui ha annunciato che lascerà la compagnia per volare da solo, riunendo il proprio team di progettazione. È così che l'ultima presenza del guru Steve Jobos in azienda è stata offuscata, poiché Jony Ive era almeno una delle sue persone preferite, e in parte la colpa del suo successo.

Tuttavia, per quasi trent'anni è chiaro che abbiamo avuto anche delle ombre. Facciamo un giro dell'intera carriera di Jony Ive in Apple e vi mostriamo i suoi grandi successi e anche i suoi tristi fallimenti, perché Ive era capace del meglio e del peggio.

Articolo correlato:
Jony Ive annuncia ufficialmente di lasciare Apple

L'arrivo di Jony Ive risale a prima ancora che Steve Jobs tornasse in azienda dopo l'acquisizione di NeXT. Tuttavia, tutti sanno che il buon vecchio Steve ha fatto una caccia alle streghe, e voleva solo circondarsi del meglio, e che possiamo capire. Qualcuno che ha sempre goduto della sua fiducia e che è stato considerato un perno nella progressione quasi inarrestabile di Apple negli ultimi anni è stato Jony Ive. Tra le altre cose, sono stato uno dei principali colpevoli del primo grande prodotto che Steve Jobs ha annunciato con l'esplosione di Apple, l'iMac.

L'iMac traslucido, l'inizio di una nuova era del design

Correva l'anno 1998, Apple era in guai seri perché il mercato dei personal computer si stava sgonfiando e ancor di più quello dell'azienda di Cupertino per le sue limitate funzionalità e il suo prezzo elevato. Steve Jobs sapeva che avevano bisogno di più di un semplice computer, avevano bisogno di qualcosa che le persone volevano avere nella loro casa ben oltre le funzionalità, aveva bisogno di copertine di riviste e affidò questo difficile compito a Jony Ive.

Ho avuto l'idea di creare un prodotto AiO (All in One), un personal computer all-in-one con connettività da abbinare e senza nulla da nascondere, quale modo migliore per farlo se non traslucido? I computer fino ad oggi avevano angoli acuti, colori di base come il bianco o il nero ed erano eccessivamente seri, questo si è concluso con l'iMac, il computer che ha fatto sì che i produttori iniziassero a preoccuparsi del design dei loro PC. Questi design curvi, in plastica e semitrasparenti sarebbero durati dal 1998 al 2001, lasciandoci prodotti davvero brutti come iBook, un laptop che sembrava un giocattolo, o iPower, un computer desktop che eliminava la serietà di qualsiasi ufficio in un colpo solo. Abbiamo però visto anche nuovi capolavori come il Power Mac 4G Cube, un computer desktop a forma di cubo dal design curato che ancora oggi sembra all'avanguardia. Le cose hanno iniziato a cambiare con l'arrivo dell'iPod nel 2001, il metallo inizia a essere protagonista e le curve si fanno meno accentuate.

Power Mac G5 e l'inizio dell '"alluminimalismo"

Il Powerbook G4 era un laptop creato in alluminio e titanio che diceva addio alla plastica, veniva mano nella mano con angoli molto più dritti ma curvi agli angoli (una mania di Steve Jobs che odiava gli angoli a 90 °) e segnava un prima e un dopo nell'era di progettazione a livello tecnologico. Un chiaro esempio è stato l'iMac G5, una torre completamente metallica che ha lasciato il tocco infantile e ha acquisito minimalismo, sobrietà e aggressività nelle sue giuste misure. Finora l'era della plastica in Apple, infatti, gli utenti Apple sono così abituati al metallo e al vetro, che molti disprezzano i prodotti in plastica, se c'è un motivo convincente che lo supporta.

Da allora i prodotti in metallo sono diventati il ​​segno distintivo dell'azienda di Cupertino, Dal 2003 abbiamo visto prodotti come l'iPod Nano, l'iPod Shuffle, una nuova gamma di iMac che assomigliavano sempre di più a ciò che sono oggi e persino la prima Apple TV nel 2007 che assomigliava molto al Mac Mini. Quello che è sempre durato è stato il dettaglio della mela morsicata. In questo momento, i prodotti software di Apple erano incentrati sullo scetticismo- Una tecnica di progettazione in cui un oggetto derivato conserva ornamenti o strutture che erano necessarie negli oggetti originali. In sostanza, icone che cercano di creare la realtà di ciò che rappresentano nel modo più accurato possibile. Durante questa data pochi prodotti Apple hanno ricevuto reclami a livello di design, l'iPhone originale era stato presentato con una miscela di alluminio e plastica e Apple stava andando sempre più forte.

Il successo del MacBook Air, addio allo scetticismo e ai clamorosi fallimenti

L'era moderna è arrivata Nel 2008 Apple ha introdotto il MacBook Air, un laptop da 13 pollici che sembrava un sogno che si avvera, era così sottile e così leggera che anche cinque anni dopo era ancora un leader imbattibile nel suo settore, interamente realizzata in alluminio con linee che la rendevano letteralmente bella. Nel 2010 le cose sono progredite con l'arrivo dell'iPad, che in pratica sembrava un iPhone gigante, e uno dei gioielli della corona di Jony Ive, l'iPhone 4. Questo prodotto combinava l'acciaio spazzolato con il vetro, probabilmente uno dei telefoni più belli di sempre, ancora una volta incredibilmente in anticipo sui tempi in termini di design.

Tuttavia, durante questo periodo abbiamo avuto anche occasione di spaventi, Apple ha deciso di lanciare l'iPhone 5C, un assoluto fallimento nelle vendite soprattutto per i suoi colori sorprendenti e perché non dirlo, era fatto di plastica. I design sono stati mantenuti tra l'iPhone 6 che è tornato completamente in alluminio e ha continuato a fare del pulsante Home il suo segno distintivo e persino l'iPhone 8, che nonostante avesse il vetro sul retro era ancora un po 'ancorato nel tempo. Tutto è andato "crack" con l'arrivo di iPhone X, un telefono che è tornato al livello di eccellenza di Apple, ma era stato anche molto criticato a causa di quel "notch" in alto Tuttavia, ha anche stabilito una tendenza e continua a farlo fino ad oggi. Il resto dei prodotti non ha subito cambiamenti radicali, e anche l'Apple Watch è quello che ti aspetteresti da un prodotto dell'azienda di Cupertino, ogni volta che ci lasciavano a bocca aperta. Tuttavia, troviamo grandi successi di design e tecnologia minimalista, come AirPods. Anche queste cuffie Apple hanno creato una tendenza, sono enormemente comode, piacevoli alla vista e utili. Ma qualcosa è morto anche in questo momento e non era solo plastica, Apple stava dicendo addio allo scetticismo e il minimalismo stava prendendo l'iniziativa con iOS 7.

AirPods

E fino ad ora, quando Jony Ive ha deciso di lasciare l'azienda di Cupertino navigare da solo, anche se continuerà con Apple attraverso un rapporto commerciale tradizionale, la sua partenza influenzerà i design Apple? Resta da vedere.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.