Apple rimuove la "Condivisione a casa" con l'arrivo di iOS 8.4

condivisione-a-casa-eliminata

È stata una settimana intensa, iOS 8.4, Apple Music, Beats 1 Radio, Jailbreak… e tra tante novità sfugge qualche vecchia funzione che Apple decide di liquidare in modo velato e all'insaputa di nessuno. Questa volta era la funzione «Home Sharing», Apple l'ha fatta sparire in un colpo solo, e sono diversi gli utenti che se ne sono resi conto e hanno chiesto spiegazioni attraverso i diversi mezzi di attenzione e supporto che Apple mette a disposizione degli utenti.

L'azienda di Cupertino sembra aver eliminato il supporto alla "Condivisione in casa" con l'arrivo di iOS 8.4, diversi utenti lo hanno notato come possiamo vedere nel Forum di supporto Apple. Questa funzione consente agli utenti di dispositivi iOS di accedere alla loro libreria iTunes da qualsiasi luogo e trasferire il contenuto sul proprio iPhone o iPad. La funzionalità che supportava principalmente video e audio, con l'arrivo di iOS 8.4 consentirà solo il video, lasciando l'audio solo per Apple TV.

Questa misura non è così inverosimile, se teniamo conto che ciò è già fatto da Apple Music e dai suoi elenchi, soprattutto se abbiamo attivato "Family Sharing", quindi la duplicazione dei servizi è assurda. Tuttavia, è probabile che anche la rimozione del servizio di condivisione musicale tramite WiFi abbia avuto limitazioni dovute a contratti con i titolari dei diritti di Apple Music, ma come abbiamo già detto la soluzione è semplice, configurando Apple Music «Family Sharing» che ti permetterà di accedere al tuo catalogo musicale da sei diversi ID Apple.

Questo servizio "Home Sharing" è stato rilasciato nel 2011 come una nuova funzionalità in iOS 4.3, che orari. Se hai utilizzato questa funzione, forse questo servirà come scusa per iniziare a utilizzare Apple Music se non lo usi già, inizia a goderti la tua prova gratuita di tre mesi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Andin suddetto

    Certo, tanta "doppiezza" è assurda avere la possibilità di attivare Family sharing (richiede carta di credito ID Apple) o attivare Apple Music e pagare dopo 3 mesi. Totalmente assurdo avere la capacità di PASSARE ATTRAVERSO LA SCATOLA, intendi vero?

    Comunque, quello che devi leggere ... (o meglio, quello che devi SMETTERE di leggere ...)

    1.    andres suddetto

      hahaha secondo te, la condivisione a casa non ha nulla a che fare con la musica della mela, e me ne sono reso conto dalla beta1 e l'ho commentato.

  2.   angelo suddetto

    L'assurdo è l'articolo. La differenza è fare il checkout prima o poi, quindi staremo a 8.3 e cercheremo alternative alla mela, sempre più marcia con i dollari.