La nuova batteria all'idrogeno darà all'iPhone una settimana di autonomia

Cambia la batteria dell'iPhone

Quando abbiamo chiesto quali notizie vorreste vedere in arrivo con l'iPhone 6 e 6 Plus, molti di voi hanno dato una risposta tanto rapida quanto schietta, che in generale potrebbe essere riassunta come “smettila con le sciocchezze. Una batteria con molta più autonomia ». Non sono previste grosse modifiche nelle batterie del prossimo iPhone che verrà presentato tra due settimane (anche se il terminale consumerà meno a causa del processore da 14nm), ma ne è noto uno nuova tecnologia che potrebbe far sì che l'iPhone del futuro possa passare una settimana senza caricare la batteria, grazie a una tecnologia basata sull'idrogeno.

La nuova batteria all'idrogeno è sviluppato dalla società britannica Energia intelligente E, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe lavorato a stretto contatto con Apple, anche se quelli di Cupertino tacciono sulla questione. Il prototipo che hai utilizzato Energia intelligente Sembra un iPhone 6 convenzionale con una piccola differenza, e cioè che ha dei piccoli fori sul retro emettere vapore in una quantità così piccola che gli esseri umani non saranno in grado di percepirlo.

Questa batteria all'idrogeno utilizza una tecnologia che genera elettricità combinando idrogeno e ossigeno. Il dispositivo è cartuccia alimentata di "celle a combustibile" di idrogeno che vengono inserite nella sua porta per le cuffie e, secondo l'azienda britannica, è il primo iPhone ad utilizzare un sistema di celle a combustibile. Il prezzo è ancora sconosciuto ma, secondo Energia intelligente, potrebbero essere economico come un tetrabrik di latte e creano ancora grandi profitti per l'azienda che li vende. Se l'anno ha 52 settimane, questa batteria avrebbe un costo aggiuntivo di circa € 30 all'anno.

Logicamente, il direttore esecutivo di Energia intelligente ha rifiutato di fornire dettagli sulla sua collaborazione con Apple, che potrebbe includere questa batteria a idrogeno in dispositivi futuri, sebbene non aspettateli a breve termine. È chiaro che un solo iPhone funzionale non è sufficiente per lanciare sul mercato una nuova batteria, ma il lavoro dell'azienda britannica dimostra che è sulla buona strada per realizzare una batteria all'idrogeno che offra molta più autonomia. E che il nome Apple sia legato al progetto non può che essere una buona notizia.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

5 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Anthony suddetto

    € 30 all'anno? i loro morti la compreranno!
    l'iPhone è già piuttosto costoso

  2.   PERIMATE suddetto

    Ho paura di trasformare i telefoni in dispositivi esplosivi per guadagnare qualche giorno di ricarica ... (ricordati solo di collegarli oggi, e che alcuni di loro sono incendiari) dovranno migliorare molto la tecnologia a base di idrogeno. .. inoltre, erano rimasti solo pochi slot dove il vapore acqueo e il calore uscivano dalla tasca hehehe (forse per l'inverno) 😉

  3.   Santiago Trilles Castellet suddetto

    Mi riferisco alle notizie di miglioramento delle batterie, che alla fine sono solo un rumor.

  4.   Santiago Trilles Castellet suddetto

    Mi riferisco alle notizie di miglioramento delle batterie, che alla fine sono solo un rumor.

  5.   Flavio vasquez suddetto

    Spero che tornino al design dell'iPhone, dite loro delle curve> :(