Canon e Nikon aprono la strada all'iPhone per sostituire le fotocamere SLR

Fotocamera dell'iPhone

Qualsiasi fotografo, soprattutto non professionista, ha mai pensato di abbandonare le fotocamere "professionali" per l'iPhone. Ma in fondo sanno che la capacità di una fotocamera consolidata in un telefono non ha la qualità che può avere una fotocamera, anche compatta. Non stiamo parlando solo di Mega pixel, stiamo parlando anche della capacità di lenti o cristalli di catturare la luce e la realtà della scena, oltre alle modifiche che possiamo apportare manualmente. Sono stati scritti fiumi di inchiostro sulla possibilità che l'iPhone finisca con le fotocamere SLR e fino ad oggi sembrava fantascienza. Ora non lo è e non lo è perché Canon e Nikon hanno deciso che il tempo per questo tipo di fotocamera è giunto al termine.

Le conversazioni tra fotografi sulla capacità di un iPhone di eliminare le reflex sono sulla bocca di chi ne capisce l'argomento da anni. Gli specialisti della fotografia mobile sanno che la fine sarebbe arrivata ma non sapevano quando (quello su cui erano chiari era che non ci sarebbe voluto molto). Tutto dipenderebbe dal mercato e dalla capacità degli utenti di acquistare fotocamere SLR. Ma soprattutto dipenderebbe dalle marche e Hanno deciso che è giunto il momento di ritirare dal mercato questo tipo di macchine. 

Le DSLR, ovvero le fotocamere reflex digitali a obiettivo singolo di marca Nikon e Canon, lo sono già non verranno rinnovati. Da parte di Canon, la 1DX Mk III sarà il suo ultimo corpo professionale. Nikon sta cessando del tutto il lavoro di sviluppo sulle reflex digitali e la D6 sarà l'ultimo modello DSLR professionale a obiettivo singolo di Nikon e la D3500 il suo ultimo modello consumer.

In questo modo, i segni si concentreranno sul segmento delle fotocamere mirrorless. Molto più versatile, comoda e con le stesse caratteristiche della reflex. È finito che chi indossa un Reflex è il professionista e chi no, è un apprendista. Dire infatti che chi usa l'iPhone non sa di fotografia è finito. Basta dare un'occhiata ai risultati che si ottengono con il telefono attraverso, ad esempio, i concorsi e annunci che Apple lancia. In reti specializzate vedrai immagini di cui non saprai con cosa è stata scattata e sei sorpreso di vedere che è stato fatto con un iPhone.

Con questo panorama e con la capacità della fotografia computazionale che, in fondo, è qualcosa di simile a quello che fanno oggi le fotocamere mirrorless, moltissimi software. Non c'è da stupirsi se i veri fotografi, quelli che amano la composizione e la misurazione della luce, tornano alla cinepresa. Scommetto che l'iPhone sostituirà le DSLR perché i marchi lo vogliono così, ma i rulli torneranno e i marchi lo promuoveranno.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   fer suddetto

    Se i cellulari sostituiranno le reflex, sarà perché i cellulari sostituiranno le fotocamere, qualunque esse siano in quel momento, almeno per il consumo amatoriale