Super Guida per capire la tua connessione Wi-Fi e metterla al livello del tuo iPhone, Mac e altri dispositivi.

Wi-Fi

Ammettiamolo, a meno che tu non viva in una grande città o in un luogo abbastanza affollato, è molto probabile che non ti piaccia la fibra ottica nella tua casa, e anche se ti piace, ciò che è ancora più probabile è che il router fornito dall'operatore non è all'altezza della tua rete, figuriamoci i tuoi dispositivi Apple.

I dispositivi IOS e Mac hanno migliorato i loro chip di connessione wireless generazione dopo generazione, tanto che dall'ultima generazione sono conformi gli standard più recenti per la connessione wirelessStiamo parlando nello specifico della connessione Wi-Fi e della banda 5GHz con lo standard 802.11ac.

Wi-Fi

Come possiamo vedere in questa descrizione, a partire da iPhone 6 e 6 Plus, si è iniziato a supportare lo standard più moderno. 802.11ac, tuttavia questo ha un trucco ed è che non è stato fino a quando l'iPhone 6s e 6s Plus (e gli iPad di Air 2) hanno Tecnologia MIMO (Multiple Input Multiple Output) che migliora sostanzialmente la velocità a cui può raggiungere il trasferimento dei dati avendo antenne diverse per inviare e ricevere pacchetti contemporaneamente.

In generale, a meno che tu non viva in una zona come quelle che ho descritto prima, è molto probabile che il tuo router non trasmetta nemmeno nella banda 5GHz, questo implica anche che non sarà compatibile con lo standard 802.11ac, e quindi così tanto non sarai in grado di godere della massima velocità wireless possibileEcco perché in questo articolo spieghiamo ogni tecnologia punto per punto e quali punti dovresti prendere in considerazione quando acquisti un router.

Cosa significa per la doppia banda? 2'4 Ghz o 5 GHz

Wi-Fi

È del tutto normale che con così tanti numeri e lettere combinati, entrambi 802.11 a / b / g / n / acEntrambi MIMO e tanti GHz Finiamo in un pasticcio e chi capisce meno è frustrato, ma tutto questo è più semplice di quanto sembri, cercherò di spiegarlo in modo semplice.

Prima di iniziare a parlare delle bande disponibili e delle caratteristiche di ciascuna, dobbiamo sapere quali sono le bande Wi-Fi. Il Bande Wi-Fi Sono le frequenze alle quali il mittente emette le onde Wi-Fi per essere ricevute dal ricevitore, per poter stabilire una connessione in una banda, sia il mittente che il ricevitore devono essere compatibili con la banda desiderata.

Ti deve essere sembrato cinese, giusto? Facciamo un esempio; Si potrebbe dire che i dati o pacchetti di dati (le informazioni che circolano attraverso queste frequenze, attraverso il nostro Wi-Fi) sono paragonabili agli aeroplani e che le diverse bande o frequenze sono paragonabili all'altezza di volo.

Quindi diciamo che la banda a 2 GHz è un'altezza di volo vicino al suolo e quella a 4 GHz è più alta, cosa significa? Molti aeroplani più vecchi non sono in grado di volare a una certa altezza (molti dispositivi relativamente vecchi non sono compatibili con la banda 5GHz) quindi devono volare più in basso se vogliono muoversi, questo è mescolato al fatto che molte compagnie aeree hanno aeroplani relativamente vecchi (molte case e aziende hanno router che funzionano solo nella banda dei 5 GHz), questo rende lo spazio di volo inferiore così saturo di aeroplani che è difficile volare senza incidenti, tuttavia, gli aerei più moderni possono raggiungere un'altitudine maggiore (il più moderno sono compatibili con la banda 2GHz) e ci sono molti meno aerei che volano lì, questo implica che ci sono molti meno incidenti, è uno spazio aereo insaturo in cui gli aerei hanno il loro spazio e non si danno fastidio a vicenda.

Forse sei stato un po 'confuso con il paragone con gli aeroplani, per vedere se dopo quello la vera teoria ti è più facile da digerire; La maggior parte dei router non è abbastanza moderna per trasmettere nella banda 5GHz, questo implica che in un blocco ci possono essere 30 router silenziosamente (senza esagerare) che emettono onde Wi-Fi a una frequenza di 2GHz e con fortunatamente 4 di loro trasmetteranno nella banda 3GHz (a meno che non si viva in una grande città dove l'arrivo della fibra ha costretto l'istituzione di router più moderni), cosa succede allora? Bene, questi 30 emettitori Wi-Fi causeranno una saturazione nella banda, questo può essere verificato eseguendo una scansione con il nostro laptop o smartphone e vedendo come abbiamo un elenco infinito di reti Wi-Fi alla nostra portata, in quanto ce ne sono così molte di queste reti interferiscono tra loro causando interferenze e, in molti casi, perdite di segnale intermittenti (instabilità nella rete).

È per questo motivo che la banda 5GHz è così preziosa, è una banda che per ora ha poche aggiunte, ma è che i router non sono gli unici che trasmettono nella banda 2GHz, telefoni cellulari e anche microonde emettono segnali a questa frequenza, questo significa che attivando il microonde i dispositivi ad esso vicini avranno maggiori difficoltà a raggiungere una connessione stabile con il router, e questo nonostante il router possa trasmettere su 11 canali differenti di la banda 2GHz (si potrebbe dire che sono altezze diverse all'interno di uno spazio aereo), nonostante questo e che il nostro router cambi canale automaticamente per evitare interferenze, questo non sarà l'unico router che lo fa, quindi continuiamo in loro e noi sono circondati da dispositivi che trasmettono nella banda a 4 GHz.

D'altra parte, la band di 5GHz non solo ha maggiore stabilità avendo meno interferenze, ma supporta maggiore velocità di trasferimento dati, mentre la banda 2GHz supporta un massimo di 4Mbps nel suo standard più moderno, la banda 450GHz è in grado di raggiungere una velocità di trasferimento di 5Mbps, più del doppio, senza dubbio un notevole miglioramento rispetto all'altra banda con il vantaggio di non avere problemi di interferenza con il microonde o altri dispositivi.

Tuttavia non tutto è oro, la banda a 5 GHz ha una portata molto più breve e ha maggiore difficoltà a penetrare ostacoli fisici come un muro, si potrebbe dire che a parità di condizioni un'onda emessa nella banda dei 5GHz ha 1/3 della portata di una emessa nella banda dei 2GHz, cioè quella il più consigliato al giorno d'oggi è quello di utilizzare dispositivi compatibili con il «Dual Band».

Pertanto, i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna banda sono i seguenti:

Frequenza 2 GHz

Vantaggi:

  • Buona gamma.
  • Compatibile con la stragrande maggioranza dei dispositivi vecchi e nuovi.
  • Buona penetrazione degli ostacoli.
  • Le loro antenne sono generalmente economiche.

Svantaggi:

  • Molte interferenze, anche con gli elettrodomestici.
  • Velocità di trasmissione dati lenta.
  • Cattiva stabilità.

Frequenza 5GHz

Vantaggi:

  • Elevata velocità di trasferimento.
  • Poca interferenza, non influenzata dagli elettrodomestici.
  • Maggiore larghezza di banda.
  • Standard più recente.

Svantaggi:

  • Minore penetrazione degli ostacoli fisici.
  • Meno portata.
  • Le loro antenne sono generalmente più costose.
  • Compatibilità con dispositivi relativamente nuovi (ad esempio, da iPhone 5 o versioni successive).

Ora tocca allo standard Wi-Fi, 802.11 cosa?

Wi-Fi

Qui abbiamo standard diversi, ognuno più nuovo del precedente, con i suoi vantaggi e svantaggi, alcuni più recenti sono compatibili con le versioni precedenti Con i dispositivi pensati per quelli più vecchi, alcuni usano la banda 2GHz, altri la banda 4GHz e ci sono addirittura quelli che li utilizzano entrambi (questi ultimi si chiamano Dual Band), sono in totale 5, li rivedremo tutti in ordine cronologico , dal più antico al più moderno.

802.11

Nel 1997, l'Institute of Electricity and Electronics Engineering (IEEE in inglese) ha creato il primo standard di tecnologia Wi-Fi, questo ha ricevuto il nome di 802.11 in riferimento al gruppo che ha supervisionato il progetto, sfortunatamente, questo standard così vecchio è diventato solo una velocità di trasferimento dati di 2 Mbps, o più chiaramente e che tutti voi comprendiate, è l'equivalente di 0 MB / s, poiché 25 Mbps è equivalente a 1 MB / s, di tutte le forme useremo quest'ultimo modo di misurarlo per renderti più facile abituarti all'idea.

802.11b

Nel 1999 IEEE ha esteso lo standard a uno nuovo chiamato 802.11b, questo nuovo standard ha utilizzato la banda non regolamentata da 2 GHz raggiungendo una velocità massima di 4 MB / s, qualcosa di simile alla maggior parte delle connessioni via cavo odierne.

Questo standard presuppone una riduzione dei costi quando si utilizza la banda non regolata di 2'4GHz, tuttavia questo provoca interferenze con telefoni cellulari, dispositivi a microonde o qualsiasi altro dispositivo che fa uso di questa frequenza, queste interferenze possono essere evitate posizionando il segnale Wi-Fi punto di emissione in posizione strategica e ben elevata.

Vantaggi:

  • A basso costo.
  • Buona gamma.
  • Gli ostacoli possono essere facilmente evitati posizionando bene il router.

Svantaggi:

  • La velocità più bassa.
  • Gli elettrodomestici possono interferire con il segnale quando si utilizza la banda a 2 GHz.

802.11a

Questo standard è stato creato contemporaneamente all'802.11b, è stato il primo a utilizzare la banda regolamentata a 5 GHz, tuttavia ciò ha comportato un costo elevato e non lo ha reso popolare come l'802.11b.

L'802.11a è stato rilasciato per gli ambienti aziendali, la sua larghezza di banda arriva fino a 6 MB / s, una velocità considerevole, nonostante questo è stato l'75b che ha finito per regnare nelle nostre case.

Vantaggi:

  • Elevata velocità di trasmissione dei dati (6 MB / so uguale, 75 Mbps).
  • Poiché la banda a 5 GHz è una banda regolamentata, si evita la saturazione di essa da parte di altri dispositivi non autorizzati.

Svantaggi:

  • Costi più elevati.
  • Meno portata.
  • Maggiore difficoltà di penetrazione degli ostacoli.

802.11 g

Nel 2002 e 2003 è stato rilasciato un nuovo standard chiamato 802.11g, è venuto a combinare il meglio di 802.11be 802.11a, 802.11g supporta una larghezza di banda fino a 6 MB / se utilizza la frequenza di 75 '2GHz per raggiungere una maggiore portata e penetrazione degli ostacoli, questo standard è anche retrocompatibile con 4b, questo implica che i dispositivi progettati per quello standard precedente siano compatibili con quello nuovo senza la necessità di modificare nulla.

Vantaggi:

  • L'utilizzo della banda a 2 GHz fornisce una maggiore portata e penetrazione.
  • Alta velocità fino a 6 MB / s.
  • Compatibilità con le versioni precedenti con 802.11b.

Svantaggi:

  • Costo superiore a 802.11b.
  • Interferenza dovuta alla saturazione della banda.
  • Interferenza con apparecchi elettrici o altri dispositivi.

802.11n

Lo standard 802.11n è anche conosciuto con il nome di "Wireless N", questo è venuto a migliorare la velocità o la larghezza di banda dei suoi predecessori incorporando la tecnologia MIMO (Multiple Input Multiple Output in inglese), questa tecnologia fa uso di più di un'antenna per inviare e ricevere pacchetti di dati contemporaneamente, evitando così la perdita di alcuni e in definitiva migliorando l'intensità della rete.

Nel 2009 è stato stabilito che questo standard potrebbe raggiungere una velocità di trasmissione di 37 MB / s. Questo standard è retrocompatibile con 5be utilizza la banda a 802.11 GHz non regolamentata.

Vantaggi:

  • Velocità molto elevata.
  • Buona gamma.
  • Buona penetrazione degli ostacoli.
  • Maggiore intensità grazie all'uso di più antenne.

Svantaggi:

  • Il costo è superiore agli standard precedenti.
  • Le reti basate su 802.11g e 802.11b possono interferire con il suo segnale.
  • Apparecchi o altri dispositivi che utilizzano la banda a 2 GHz possono causare interferenze.

802.11ac

Questo è lo standard più recente, fa uso della tecnologia Dual Band e MIMO simultanea, raggiunge una velocità di 162'5MB / s nella banda 5GHz e 56'25MB / s nella banda 2'4GHz, è retrocompatibile con Standard 802.11b, ge n.

Vantaggi:

  • La retrocompatibilità con i vecchi standard consente a dispositivi relativamente vecchi di utilizzare (senza godere di tutti i suoi vantaggi) questo standard.
  • La migliore larghezza di banda o velocità di trasmissione dati su entrambe le bande.
  • L'uso della tecnologia MIMO consente una maggiore intensità di rete.
  • Ha una combinazione di velocità, buona portata e diversi gradi di penetrazione degli ostacoli e delle interferenze a seconda della banda a cui ci colleghiamo (ci sono 2 Wi-Fi separati, uno in ogni banda).

Svantaggi:

  • Dual Band MIMO implica un costo elevato.
  • La banda a 2 GHz è ancora influenzata dalle sue caratteristiche di interferenza.
  • La banda a 5 GHz non ha ancora una portata paragonabile a quella di 2 GHz.

Beamforming, router per combattere

Wi-Fi

El beamforming è una tecnologia che, in sostanza, consente un utilizzo più efficiente delle antenne Wi-Fi. I router con beamforming saranno in grado di conoscere la posizione dei dispositivi collegati alla loro rete Wi-Fi e concentrare il segnale su di loro invece di emettere un'onda omnidirezionale e aspettare che raggiunga il cliente.

Per darvi un'idea, un'antenna senza beamforming sarebbe paragonabile a una lampadina e una con beamforming a un laser, quando una lampadina illumina in modo uniforme tutto ciò che la circonda emettendo luce in tutte le direzioni, un laser invece la concentra fascio di luce precisamente verso il punto a cui miriamo.

Il beamforming non è per tutti

Questa tecnologia è stata introdotta con lo standard 802.11n, tuttavia quando l'IEE l'ha fatto non ha specificato come dovrebbe essere applicato l'uso di questa tecnologia con questo standard, di conseguenza una moltitudine di dispositivi (router e ricevitori) sono apparsi sul mercato con metodi diversi per utilizzare il beamforming, lo svantaggio è che questi metodi non funzionavano tra loro, per questo motivo dovevi avere un router e un dispositivo che implementasse lo stesso metodo di beamforming in modo che potesse essere compatibile, altrimenti sarebbe essere come una rete Wi-Fi convenzionale.

Fortunatamente, l'IEE non ha commesso lo stesso errore con il nuovo standard 802.11ac, ora ci sono delle linee guida fissate da seguire dai produttori che vogliono implementare questa tecnologia nei loro dispositivi, in questo modo, tutti i dispositivi sono compatibili tra loro utilizzando lo stesso metodo di beamforming.

Vantaggi del beamforming

Grazie al beamforming otteniamo che il nostro segnale sia concentrato sul dispositivo o sui dispositivi che lo stanno utilizzando, in questo modo si riduce la latenza e si aumenta la portata di una connessione.

Caratteristiche di beamforming

Abbiamo visto i vantaggi di questa tecnologia e in sostanza di cosa si tratta, ma ci sono più segreti dietro, ad esempio, non tutti i dispositivi che fanno uso dello standard 802.11ac sono compatibili con il beamforming, sono generalmente router ad alte prestazioni che può fare uso di questa tecnologia.

Non tutti i destinatari ne possono beneficiare appieno, per questo deve avere un chip Wi-Fi che supporti MIMOAd esempio, l'iPhone 6 può ricevere un segnale da un router con beamforming tramite lo standard 802.11ac (iPhone 6 o versioni successive sono compatibili con questo standard), tuttavia l'iPhone 6 non può puntare al router, deve inviare pacchetti omnidirezionali, ciò si verifica poiché l'iPhone 6 non è in grado di "beamforming", comunque l'iPhone 6s o superiore lo sia, questi iPhone e iPad Air 2 hanno un chip Wi-Fi con tecnologia MIMO che permette di sfruttare tutti i vantaggi di questa tecnologia.

NAS (Network Attached Storage)

Wi-Fi

Alcuni router includono una porta USB, altri hanno anche un disco rigido all'interno, questi router supportano o includono funzionalità NAS, ciò implica che è possibile collegare un dispositivo di archiviazione e utilizzarlo da remoto.

Ad esempio, alcuni router ad alte prestazioni includono un disco rigido all'interno e consentono di fare cose che fino ad ora nessuno avrebbe pensato a un router, come ad esempio:

  • Macchina del tempo: Con un Mac, puoi configurare un disco rigido di rete in modo che agisca come una macchina del tempo, consentendo così al Mac di eseguire copie di backup di se stesso su questo disco rigido automaticamente e senza cavi.
  • Archiviazione remota: Possiamo utilizzare questo hard disk come memoria remota, ovviamente le velocità di lettura / scrittura saranno limitate non solo da quelle del dispositivo di archiviazione ma anche dalla velocità della rete Wi-Fi o cablata, tuttavia possiamo trasferire file come foto o video su questo disco rigido di rete e visualizzarli da qualsiasi altro dispositivo (come il nostro smartphone o la televisione) senza doverli scaricare.
  • Gestore torrent: Alcuni router consentono persino di avere un gestore torrent, questo è il caso di Router intelligente Xiaomi 2 che ti consente di inviare torrent al router e che li scarica sul tuo dispositivo di archiviazione senza avere altre apparecchiature in esecuzione.
  • Server FTP: Questi dispositivi di archiviazione possono essere configurati per essere accessibili anche quando si è lontani da casa, purché il nostro router abbia una connessione Internet, anche il dispositivo di archiviazione lo avrà, quindi possiamo avere un servizio di archiviazione online ad alta velocità (determinato dalla qualità di la connessione contrattata) per il prezzo che vogliamo (determinato dallo spazio di archiviazione e dal costo del dispositivo) e lo spazio che vogliamo.

Smart QoS, forse la caratteristica più preziosa

QoS sono le iniziali di Qualità del servizio (Qualità del servizio in spagnolo), questa è una caratteristica molto importante nelle case in cui ci sono diversi profili utente.

Ad esempio, se hai un membro della famiglia in casa che gioca ai videogiochi online, un altro che di solito guarda molti servizi di video in streaming come YouTube o Netflix e / o un altro che fa uso di programmi torrent, vivrai nel situazione di molte abitazioni in cui il collegamento crea problemi tra gli utenti.

Molte discussioni possono terminare con l'inclusione di un dispositivo che include Smart QoS, questa funzionalità può adottare misure al riguardo come la prioritizzazione del traffico e / o la garanzia di una larghezza di banda minima, in modo che tu lo comprenda meglio te lo spiego:

Priorità del traffico:

Si  un utente sta giocando a un gioco online come può essere League of Legends e un altro che guarda video su YouTube o Netflix, questi due utenti stabiliranno il traffico attraverso il router, in caso di assenza di QoS questo router invierà i dati necessari a Internet al loro arrivo, senza un ordine di priorità. Si tratta però di due attività differenti, il gioco online richiede basse latenze, questo significa che i pacchetti devono arrivare velocemente al server ed essere restituiti con la stessa velocità, un gioco nel gioco di League Of Legends con una durata di 1 ora può comportare una spesa di soli 70 MB, tuttavia i video in streaming da YouTube o Netflix non richiedono la stessa latenza ma larghezza di banda e velocità di download, questi video di qualità HD possono generare centinaia di MB o addirittura 1 o 2 GB di consumo in un'ora, sono due utilizzi della rete che richiedono esigenze diverse.

Con la prioritizzazione del traffico di un router con Smart QoS, il router sa quale attività è ciascuno e di cosa ha bisogno, garantendo così una latenza minima per l'utente che sta giocando (che gli permetterà di controllare i suoi personaggi in tempo reale senza alcun ritardo ) e una larghezza di banda e una velocità di download adeguate per l'utente che sta guardando il video in streaming (che godrà di un video senza interruzioni e inoltre non disturberà il primo utente).

Larghezza di banda minima garantita:

Queste situazioni possono verificarsi con altri tipi di utenti, come un utente che guarda video in streaming e un altro che sta scaricando torrent, il primo utente (in caso di non avere un router con Smart QoS) vedrà come i propri video non si caricano bene e subiscono pause perché il secondo utente sta consumando tutta la larghezza di banda durante il download dei torrent, questo è paragonabile a una strada, più ampia è la strada, più auto potranno passare contemporaneamente (larghezza di banda), tuttavia senza Smart QoS Nessuno dice quale l'auto può passare dove sarebbe come una strada non regolamentata.

Grazie a Smart QoS e alla sua garanzia di larghezza di banda, il router che ha questa funzione assegnerà una larghezza di banda minima a ciascun utente, questo utente avrà una parte di strada assicurata in modo che le sue auto (pacchetti) lo attraversino senza che un altro utente possa invadere il suo corsie, in questo modo è garantito che tutti possano passare e che nessuno invada la corsia di un altro.

Ultime conclusioni

Con questa guida sarai pronto per analizzare la situazione nella tua casa o sul posto di lavoro, pensare alla connessione che hai contratto, controllare che il tuo router sia all'altezza e anche i tuoi dispositivi (anche se non hai un buon router in fibra ottica possono migliorare notevolmente la tua connessione svolgendo meglio attività come lo streaming AirPlay, la gestione dei download di Torrents, YouTube e sessioni di gioco online in modo che alcuni non interferiscano con gli altri o addirittura migliorando la portata della tua rete alle zone della casa in quelle che prima venivano vagamente ).

Un dettaglio importante anche nella scelta di un router può essere processore e RAM installato, so che questo può sembrare esagerato, ma migliore è il processore del router, meglio sarà in grado di prendere decisioni sul traffico che lo attraversa e più RAM ha, più pacchetti può memorizzare per essere in grado di inviare uno dopo l'altro senza che gli utenti vedano la loro connessione rallentata.

La questione può diventare complessa, ma non lo è, la chiave è cercare un router di qualità ad un buon prezzo, non è necessario acquistare un supercomputer che gestisca la connessione della propria casa però un router difettoso può peggiorare notevolmente la tua esperienza utente.

Su Internet puoi trovare buoni router che sono compatibili con i più recenti standard di connessione wireless, hanno NAS o sono compatibili con esso e hanno anche più antenne e la funzione Smart QoS, il problema è che molti router di questo stile tendono ad essere complicato da configurareAlcuni hanno addirittura antenne fittizie che non sono nemmeno la metà delle dimensioni di ciò che la plastica fa loro vedere (aprendole molte antenne hanno effettivamente dimostrato di essere meno del 50% di ciò che occupano).

Router consigliati

Alcuni router che personalmente raccomando sono:

Xiaomi Router

Xiaomi Mi Wi-Fi 2 - € 30 - Il più economico router Wi-Fi 802.11ac MIMO compatibile con NAS che puoi trovare, ispirato al Magic Trackpad di Apple, delizierà qualsiasi connessione domestica. Tutti i router Xiaomi includono un'applicazione per iOS e Android e un'interfaccia semplice.

AirPort

AirPort Express - 109 € - Il router più economico di Apple, nonostante abbia funzioni più obsolete rispetto a quelle di Xiamo Mi Wifi 2, ci sono persone che non sono disposte ad acquistare marchi come Xiaomi, questa volta abbiamo un router compatibile con lo standard 802.11n, sufficiente per molte case, senza compatibilità NAS.

Xiaomi Router

Xiaomi Smart Router 1 (1 TB) - € 124 - La prima generazione del router avanzato di Xiaomi, il primo della lista che include NAS di default, ha uno slot in basso per collegare un hard disk (ne include uno da 1TB) ed è compatibile con il beamforming, lo standard 802.11ac e SmartQoS.

Xiaomi Router

Xiaomi Smart Router 2 (1 TB) - € 150 - Più avanzato del precedente (il migliore secondo me) e con un NAS integrato da 1TB, questo router è compatibile con lo standard 802.11ac, tecnologia beamforming, torrent manager, Smart QoS, backup automatici e molto altro ...

AirPort

AirPort Extreme - € 219 - Il router compatibile NAS più avanzato di Apple (non incorporato), compatibile con lo standard 802.11ac, beamforming, ha un totale di 6 antenne in un sistema MIMO 3X3 (3 per 2 GHz e 4 per 3 GHz), porta USB 5 e applicazione per smartphone.

AirPort

AirPort Extreme Time Capsule (2 TB) - 329 € - In sostanza, è un AirPort Extreme con un disco rigido da 2 TB integrato che ti consentirà di eseguire una Time Machine locale attraverso la tua rete Wi-Fi, in modo da poter eseguire backup automatici del tuo Mac facilmente e senza cavi .

Xiaomi Router

Xiaomi Smart Router 2 (6 TB) - € 539 - Lo stesso router Xiaomi nella sua versione da 6 TB, per i più esigenti e che cercano di ospitare tutti i loro video, film, foto, copie di backup e altro su questo router.

#Nota: Tutti i router Xiaomi hanno un software basato su OpenWRT, una versione di Linux per router. C'è un'app chiamata Mi Wifi in AppStore e Google Play che serve per configurarli dal nostro smartphone o tablet ed è disponibile in inglese (per Android c'è una versione spagnola tradotta dalla community nel forum MIUI), l'interfaccia web di questi router è disponibile solo in Cinese Nonostante ciò, se accediamo dal browser Google Chrome possiamo tradurlo perfettamente in spagnolo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

15 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Emi suddetto

    Articolo informativo e di qualità molto buono, ma sorge una domanda: con i dispositivi iOS, ho potuto conoscere la velocità della mia connessione Wi-Fi solo con l'applicazione Air per router Apple. C'è un modo per conoscere la velocità della connessione Wi-Fi, con i router che non hanno un'applicazione specifica? Grazie molto.

    1.    Juan Colilla suddetto

      Temo che l'unica cosa che puoi fare sia cercare in Internet il modello di router che vuoi scoprire, a volte appare nella configurazione web, ma a volte no, e in quelle situazioni non c'è modo di saperlo con certezza più affidabile rispetto alla ricerca del sito Web del produttore o di altri che forniscono informazioni sul dispositivo ... Perché capisco che intendi scoprire lo standard che utilizza.

      1.    emi suddetto

        grazie, non intendo lo standard, poiché so che sia il router che il mio iPhone sono un file. C., e mi collego alla banda dei cinque gigahertz. Quello che succede è che prima di utilizzare AirPort extreme e tramite l'applicazione AirPort potevo vedere tutte le connessioni Wi-Fi al router e le velocità in mega byte al secondo Il fatto è che jazztel mi ha fornito un nuovo router, da standard 802.11 a C ma non ho modo di verificare la velocità del collegamento Wi-Fi tra l'iPhone e il router, quindi ti chiedevo se conosci qualche applicazione che mi dice la velocità del collegamento tra il router e l'iPhone . grazie molto.

        1.    Jose Luis suddetto

          Potrei dire sciocco, ma ... non potresti connettere l'estremo dell'aeroporto dopo il router Jazztel? Questo potrebbe darti i servizi che avevi con l'AirPort, giusto? Potresti anche connettere l'AirPort in un altro punto più lontano da casa dove arriverebbe un cavo e quindi aumenterebbe la portata del Wi-Fi in casa, giusto?
          Ovviamente, non so se un router ne "strozzerebbe" un altro e noi ci divertiremmo.

          1.    Emi suddetto

            bene, l'AirPort che non ho più, potrebbe essere una soluzione comunque così e non potrò mai misurare la reale velocità della mia connessione Wi-Fi. Dovrò collegare un computer Windows al router per darmi la velocità reale della mia connessione Wi-Fi.

  2.   SerraCop suddetto

    Amico brutale, buon articolo.

    1.    Juan Colilla suddetto

      Grazie mille 😉 Spero che ti sia servito!

    2.    Jose Luis suddetto

      Potrei dire sciocco, ma ... non potresti connettere l'estremo dell'aeroporto dopo il router Jazztel? Questo potrebbe darti i servizi che avevi con l'AirPort, giusto? Potresti anche connettere l'AirPort in un altro punto più lontano da casa dove arriverebbe un cavo e quindi aumenterebbe la portata del Wi-Fi in casa, giusto?

      Ovviamente, non so se un router ne "strozzerebbe" un altro e noi ci divertiremmo.

  3.   Daniele Cip suddetto

    Grazie per questo articolo. Completo e molto chiaro. Saluti

  4.   Damian suddetto

    Che buon articolo oltre a criticare più di un articolo in questa pagina, è bene dire quando sono fantastici. Mi congratulo con te fratello per un ottimo lavoro. Saluti

  5.   Pietro Ruiz suddetto

    Ottima recensione dell'argomento. Dovresti pubblicarlo su una rivista di grande impatto poiché è davvero molto completo. Saluti dal Messico.

  6.   Pepito suddetto

    Ottimo, un articolo di tale qualità è mancato su questo sito

  7.   diego villa suddetto

    Un argomento che sembra complicato, lo spieghi con le mele ed è chiaro, grazie, buon articolo

  8.   Sergio Cruz suddetto

    Ottimo articolo. Grazie mille per il tuo tempo e per averlo condiviso.

  9.   Francisco suddetto

    Finalmente qualcuno spiega qualcosa di complicato in modo semplice ma con rigore e profondità. Mi hai fatto uscire da molti dubbi. Sei un insegnante. Congratulazioni.