IBM porterà il linguaggio di programmazione Swift nel cloud

ibm-swift

Nei primi anni di Apple, il nemico dell'azienda fondata da Steves Jobs e Wozniak aveva un nome: IBM. Ma quelle sono cose del passato. Attualmente, Apple e IBM Collaborano ad alcuni progetti e la società di New York utilizzerà anche il linguaggio di programmazione che la società guidata da Tim Cook ha presentato al WWDC Keynote 2014, Swift. Il movimento mira a semplificare lo sviluppo delle applicazioni da un capo all'altro e renderà IBM il primo fornitore di servizi cloud a sviluppare applicazioni native su Swift.

IBM afferma di esserlo uno dei maggiori utenti da Swift per lo sviluppo di applicazioni mobili. L'azienda di New York afferma la sua comprensione di Swift e la conoscenza per aiutare le aziende a massimizzare il "vero potenziale" per i server basati su Swift. Secondo IBM, l'utilizzo di Swift sui tuoi server rimuoverà le barriere allo sviluppo front-end y back-end.

IBM utilizzerà Swift

Esistono tre modi in cui gli sviluppatori possono utilizzare Swift nel cloud IBM:

  • Esperimenti sandbox rapidi. Ciò consentirà loro di sperimentare Swift, un linguaggio di programmazione che è stato recentemente reso open source, e di apprendere ciò che questo linguaggio di Apple può offrire alla tua azienda controllando i nuovi miglioramenti a Swift Sandbox.
  • Sviluppa e distribuisci. Ciò consentirebbe loro di creare applicazioni da un capo all'altro su Bluemix e distribuirli rapidamente con Kitura, un nuovo server web open source rilasciato da IBM, sia su OS X che su Linux.
  • Condividi le risorse Swift. Ciò consentirebbe loro di condividere il codice attraverso la creazione di pacchetti e progetti di presentazione in Swift Package Catalog su Bluemix e nuove risorse Swift con la comunità globale degli sviluppatori.

Swift Server consentirà anche agli sviluppatori di avere un file strumento di lavoro più semplice e sicuro per la creazione di applicazioni end-to-end. Tutto questo è un ulteriore passo nel rapporto che Apple e IBM hanno attualmente e in cui lo scorso dicembre hanno gettato le basi per il rapido sviluppo di Swift nel cloud, quando Apple ha reso Swift open source e IBM ha presentato agli sviluppatori un modo più semplice per inizia a scrivere codice basato su browser.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.