iPhone Pro, Apple Watch 5, AirPods 3, nuovo iPad Pro ... Mark Gurman lancia la sua ultima bomba

iPhone 11

Non ci sono ancora conferme ufficiali, ma tutto indica che il prossimo 10 settembre vedremo il nuovo iPhone di questo 2019. Con un evento così vicino, le voci si moltiplicano e come al solito, Mark Gurman lancia la sua ultima bomba in cui si dettaglia tutti i novità che Apple ha per questo 2019 e quelle che arriveranno nel 2020.

Tutti i dettagli sui tre modelli di iPhone che verranno lanciati, le novità sull'iPad Pro che arriverà anche entro la fine dell'anno, così come l'Apple Watch serie 5 e il nuovo MacBook Pro da 16 pollici. Inoltre, altri prodotti su cui Apple sta già lavorando, come i nuovi AirPods 3 e un HomePod Mini. Tutti i dettagli, di seguito.

iPhone

Apple lancerà tre nodi dei suoi modelli di smartphone e sembra che abbandonerà i numeri per il suo nome. L'iPhone Pro sarà il nome di questo nuovo telefono dell'azienda che sostituirà l'iPhone XS e XS Max e anche il successore dell'iPhone XR. La principale novità di questo modello «Pro» sarà la tripla fotocamera posteriore con un grandangolo che ti permetterà di catturare foto con un campo visivo maggiore.

Scattare una foto catturerà tre immagini contemporaneamente e un sistema di intelligenza artificiale correggerà automaticamente eventuali errori rilevati, come una persona "tagliata" nella foto. Le catture in condizioni di scarsa illuminazione saranno migliorate e anche la risoluzione delle foto aumenterà. Anche l'acquisizione di video sarà migliorata, portando l'iPhone ancora più vicino ai dispositivi professionali. Puoi ritoccare, ritagliare, applicare effetti e modificare i colori mentre registriamo il video.

I nuovi terminali saranno praticamente identici agli attuali in termini di aspetto esterno, tranne per il fatto che alcuni modelli avranno una finitura opaca sul retro, al posto dell'attuale finitura lucida. Sembra anche quello Apple includerà una nuova tecnologia che renderà il vetro posteriore più resistente a possibili cadute. Non solo sarà migliorata la resistenza alle cadute, ma anche a possibili immersioni in acqua.

Sul retro possiamo ricaricare alcuni dispositivi Qi come i nuovi AirPods con un box di ricarica wireless, simile a quello che già fanno i Galaxy S10. Il sistema di riconoscimento facciale (Face ID) migliorerà notevolmente aumentando il campo visivo sensori, permettendo lo sblocco del dispositivo da situazioni meno "favorevoli" come quando si è sdraiati su un tavolo.

Configura Face ID con Apple Pay

Anche lo schermo OLED subirà delle modifiche, con miglioramenti interni, e verrà eliminato anche il 3D Touch, come da tempo sospettavamo da quanto visto nella Beta di iOS 13. Questa tecnologia 3D Touch scomparirà a favore del tocco aptico, qualcosa che Apple ha già rilasciato nell'iPhone XR e che è andato migliorando nelle ultime settimane con il lancio delle nuove Beta di iOS 13.

Se lasciamo l'iPhone Pro e ci concentriamo sulle modifiche al successore dell'iPhone XR (di cui Gurman non menziona il suo nome, potrebbe essere semplicemente iPhone 2019) la cosa più importante verrà dalla mano della macchina fotografica, con un doppio obiettivo che consentirà di avere uno zoom ottico per catturare immagini più distanti senza perdere qualità e miglioramenti in modalità ritratto. Ci sarà anche un nuovo colore verde.

Tutti i modelli di iPhone (Pro e 2019) avranno il nuovo processore A13, che avrà un coprocessore che ti aiuterà con la realtà aumentata e le attività di intelligenza artificialee che la società chiama "AMX". Nessun modello avrà telecamere 5G o 3D, per questo dovremo aspettare fino al prossimo anno.

iPad

Apple sta anche preparando il suo aggiornamento della gamma iPad per la fine di quest'anno, e lo farà con nuovi modelli di iPad Pro, oltre a un nuovo iPad "economico" che sostituirà l'iPad 2018. Il nuovo iPad Pro avrà lo stesso design di quelli attuali, con miglioramenti nelle fotocamere come quelle del nuovo iPhone Pro, oltre a processori migliori (A13X). L'iPad 2019 aumenterà le dimensioni del suo schermo a 10,2 ", abbandonando il classico 9,7" utilizzato sin dalla sua nascita.

Apple Watch, AirPods e HomePod

Dopo la ristrutturazione dello scorso anno, ciò ha significato un aumento delle dimensioni dello schermo e un nuovo processore che finalmente gli ha dato la potenza necessaria per un'esperienza utente ottimale, I cambiamenti di quest'anno saranno più discreti, concentrandosi sui miglioramenti che watchOS 6 porterà. Ci saranno nuovi modelli in titanio e ceramica, che si aggiungeranno agli attuali in alluminio e acciaio. Lo vedremo prima della fine del 2019.

Apple ne sta preparando alcuni nuovi AirPods che saranno più costosi di quelli attuali. Alcune delle caratteristiche che li renderanno più "premium" saranno l'impermeabilità e la cancellazione del rumore. Non vedremo questi nuovi AirPods fino al 2020. Quello che sarà più economico è il nuovo HomePod «mini» che l'azienda si sta preparando anche per il prossimo anno, e che scenderà dai $ 300 del modello attuale, ma in cambio di ridurne i benefici, come ridurre i 7 tweeter di quello attuale a soli 2.

Mac

Apple si sta preparando un nuovo MacBook Pro con uno schermo da 16 pollici. Le sue dimensioni complessive non sarebbero molto diverse da quelle del MacBook Pro da 15 ″ grazie alle cornici più piccole. Sarebbe il MacBook Pro con lo schermo più grande da quando Apple ha abbandonato i 17 ″ nel 2012, qualcosa che molti professionisti hanno criticato e che Apple vuole correggere. Lancerà anche il già annunciato Mac Pro e il suo display XDR Pro prima della fine dell'anno in corso.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.