Perché Jony Ive sta lasciando Apple? Un arrivederci iniziato quattro anni fa

Per anni, da quando lo stesso Steve Jobs è scomparso, uno dei volti più rappresentativi di Apple è stato quello di Jony Ive. Questo fantastico designer ha aperto la strada ai prodotti dell'azienda per quasi tre decenni.e stiamo parlando della Apple che ha rilasciato iPod, iPhone, iPad, Apple Watch, MacBook, iMac e AirPods.

Ovviamente, gran parte del successo di questi prodotti si basa sui loro design, copiati e imitati praticamente da tutti i produttori in misura maggiore o minore. Ecco perché l'annuncio dell'uscita da Apple ha avuto un grande impatto nel mondo tecnologico, con i tipici "profeti" che annunciano nuovamente il definitivo declino dell'azienda. Ma non è stata questione di giorni, né settimane, né mesi. È stato un abbandono gestuale da quattro annie ti diciamo i dettagli di seguito.

Fondamentale nella Apple di oggi

Da quando Steve Jobs, il genio che ha creato Apple e l'ha salvata dalla bancarotta, è morto nel 2011, ci sono molti che affermano che Jony Ive è stato il più responsabile di quali prodotti sono stati lanciati, come funzionavano e quale sarebbe stato il loro design. Il suo lavoro all'interno dell'azienda è andato oltre la sua posizione di designer e le fonti dell'azienda lo hanno collocato allo stesso livello di Tim Cook. in termini di decisioni sui prodotti dell'azienda.

Tuttavia, negli ultimi anni sembra che il ruolo di Jony Ive sia stato in secondo piano. Tutto è iniziato con il lancio dell'Apple Watch nel 2015, da quel momento ho cominciato a rinunciare alle responsabilità, secondo quanto ci dice Bloomberg citando fonti molto vicine all'azienda. Dopo aver supervisionato il lavoro dell'intero team su base giornaliera, sono andato a malapena a visitare il suo ufficio un paio di volte a settimana.

Nel 2015 è iniziato tutto

Proprio in quel periodo, in un'intervista al The New Yorker, ammise di essere "profondamente stanco", assicurando che l'anno prima del lancio dell'Apple Watch era stato il più complicato da quando era arrivato in Apple. Dopo quelle parole, molti hanno iniziato ad assicurare che il ruolo di Ive nell'azienda avrebbe cominciato ad essere meno rilevante. Solo tre mesi dopo, Jony Ive è stato nominato "Chief Design Officer", lasciando il ruolo di supervisione dei team di progettazione hardware e software a due dirigenti, Alan Dye e Richard Howarth. Due anni dopo sono tornato ad assumersi una parte delle responsabilità a cui aveva rinunciato.

Eppure ho continuato visitando gli uffici di Cupertino solo un paio di volte a settimana, e molti degli incontri si sono tenuti a San Francisco per evitare di doversi trasferire da casa sua a Cupertino. Di tanto in tanto si incontravano anche a casa dei loro dipendenti, in hotel o in altre strutture, persino aprendo un ufficio a San Francisco per svolgere gran parte del loro lavoro in Apple. Questa "separazione" delle sue responsabilità in Apple gli ha fatto perdere il lancio di uno qualsiasi dei prodotti dell'azienda, qualcosa di impensabile in un'altra epoca.

È stato qualcosa che sta accadendo da un lungo periodo di tempo. Lavori con Apple da circa 25 anni ed è stato un lavoro molto stressante durante quel periodo, è ora che tutti se la prendano comoda.

E da adesso?

All'inizio non ci saranno molti cambiamenti in azienda, dal momento che il ruolo di Ive in Apple negli ultimi anni è stato meno rilevante, secondo una fonte dell'azienda assicura Bloomberg. Ma l'incertezza continua a generarsi in un aspetto che l'azienda ha curato sin dalla sua nascita e che l'ha sempre caratterizzata: il design. Ora che Jony me ne sono andato Evans Hankey guiderà il gruppo di progettazione hardware. Hankey è una grande leader, ma non è una designer, ed è il motivo per cui si generano dubbi sul loro ruolo in azienda. Riporterai direttamente a Jeff Williams, il direttore operativo dell'azienda.

Quello che molti temono è che senza un capo "designer" e con il team di progettazione sotto la direzione di due persone "business" si può porre una barriera all'innovazione che prima non esisteva. In precedenza, Jony Ive ha risposto direttamente a Tim Cook, e in precedenza ha risposto direttamente a Steve Jobs. Era comune vedere i due camminare per le strutture dell'azienda prendere decisioni.

Sapendo che questa uscita genererebbe incertezza sul futuro dell'azienda e dei suoi prossimi prodotti, lo stesso Tim Cook ha chiarito ieri nel suo comunicato stampa che "Jony Ive avrebbe continuato a collaborare con Apple dal suo nuovo studio."


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.