L'FBI insiste che Apple aiuti anche se hanno cambiato l'ID Apple

Il direttore dell'FBI James Comey mantiene la disponibilità dei media a San Francisco

Sembra che la «serie» mela contro FBI Per la privacy degli utenti o la sicurezza nazionale, continuerà a offrirci molti altri episodi. Le ultime informazioni sul caso del terrorista sono che Apple aveva rivelato che l'FBI lo aveva fatto ha cambiato la password dell'ID Apple dell'iPhone del terrorista, quindi non potevano più fare nulla, ma il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti continuerà a fare pressioni affinché la società Apple li aiuti a ottenere maggiori informazioni sul dispositivo.

Il Federal Bureau of Investigation degli Stati Uniti ha confermato di aver collaborato con i funzionari del governo della contea di San Bernardino per reimpostare la password dell'account iPhone iCloud del cecchino Syed Farook, come Apple aveva già avanzato lo scorso fine settimana. Ed è che l'FBI aveva già cambiato la password associata all'ID Apple di Farook in formato meno di 24 ore seguendo l'iPhone 5c. Se la password non fosse stata modificata, Apple afferma che le informazioni sarebbero rimaste comunque accessibili.

L'FBI insiste che Apple dia loro una mano ... che sembra non abbiano bisogno

Ma l'FBI insiste sul fatto che il fatto di aver cambiato la password non influisce sulla capacità dell'azienda di Cupertino di rispettare un'ordinanza del tribunale che richiede la creazione di una password. versione iOS modificata che consente alle autorità di sbloccare l'iPhone 5c effettuando un attacco di forza bruta Senza bloccare il dispositivo, elimina le possibili informazioni in esso contenute o costringili ad attendere un certo tempo tra i tentativi.

L'FBI dice che «l'estrazione diretta dei dati da un dispositivo iOS spesso fornisce più dati di quelli contenuti in un backup iCloud«In modo che i ricercatori potessero ottenere più prove sbloccare e guardare cosa c'è sull'iPhone piuttosto che guardare un backup reso sconosciuto per ultimo.

scimmie fbi

A questo punto, vorrei commentare qualcosa sull'ID Apple e la password del cecchino: ci sono molti punti vendita che affermano che l'FBI ha cambiato l'ID Apple associato, il che non ha senso. Perché cambieranno l'ID Apple di un dispositivo che potrebbe contenere prove se così facendo potrebbero perderli? Ciò che non sembra avere molto senso è che le autorità abbiano trovato la password del terrorista e l'hanno cambiata. Così che? Molto probabilmente, l'FBI ha ottenuto la password per l'ID Apple del cecchino socialmente ingegnerizzato, quindi hanno già avuto accesso ai dati di backup su iCloud, ma continuano a insistere per ottenere l'accesso all'iPhone 5c, poiché potrebbe ancora contenere nuove informazioni che non sarebbe salito nella nuvola per non avere backup automatici o non essersi connessi a nessuna rete Wi-Fi. Quello che non va bene è la modifica della password. Il che mi ricorda l'immagine precedente che ho visto pochi giorni fa.

Se ho ragione, l'FBI sarebbe ancora allo stesso punto in cui hanno chiesto aiuto ad Apple: provare ad accedere al dispositivo. Quindi quello che il Dipartimento di Giustizia sta chiedendo a Tim Cook e compagnia è di creare uno speciale sistema operativo che permetta loro di eseguire la suddetta forza bruta senza che il dispositivo "si difenda" e rovini le informazioni che l'FBI sta cercando di recuperare. Il problema è che, se Apple è d'accordo, verrà creato un precedente legali e ogni volta che lo desiderano possono accedere ai dati di qualsiasi utente. Posso solo dire che spero che Apple non si tiri indietro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.