LegbaCore, la nuova acquisizione di Apple avvenuta a novembre

legbacore

Come la maggior parte delle grandi aziende, Apple spesso acquisisce altre piccole aziende per migliorare i propri prodotti. Il più comune è che scopriamo queste acquisizioni nel momento in cui si verificano, e ci sono persino casi in cui lo scopriamo prima che sia ufficiale, come è avvenuto con l'acquisto di FaceShift. Ma l'anno scorso c'è stata un'acquisizione che nessuno ha fatto eco fino ad ora: Apple ha acquistato LegbaCore a novembre di 2015.

L'obiettivo di LegbaCore è, secondo uno dei suoi fondatori, «aiutare a creare sistemi che si sentano sicuri nel modo in cui sappiamo come farli«, Quindi è chiaro che si tratta di un'azienda specialista della sicurezza. La sicurezza dei sistemi operativi, dove eseguiamo tutti i tipi di procedure, è sempre più importante ed è molto probabile che Apple voglia rendere i suoi sistemi operativi ancora più sicuri.

LegbaCore, specialisti della sicurezza

Sia Xeno Kovah che Corey Kallenberg, i fondatori dell'azienda, hanno annunciato a novembre che si sarebbero uniti a Apple a tempo pieno. Poco tempo dopo, hanno annunciato sul loro sito Web che non avrebbero più accettato ordini, ma che avrebbero mantenuto il sito Web come riferimento per il lavoro passato di LegbaCore.

Con Kovah e Kallenberg nei loro ranghi, Apple ci proverà migliorare la sicurezza del software e del firmware. Maggiore è la quota di mercato di un sistema operativo, maggiore è il numero di attacchi che riceve dai criminali informatici, quindi aggiungere sicurezza a un sistema sarà sempre positivo, o quasi sempre. Aggiungere sicurezza a iOS potrebbe rendere la vita difficile hacker che sono responsabili del lancio di strumenti per eseguire il evasione sul nostro iPhone, iPod Touch o iPad. Ma non credo ci sia da allarmarsi, perché il sistema operativo perfetto non esiste e prima o poi ne arriverebbe uno nuovo evasione. Inoltre, maggiore è la difficoltà, maggiore è la motivazione a romperla. Quindi è bello sapere che Apple continua a preoccuparsi di rendere i suoi sistemi più sicuri.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.