Netflix aumenterà la compressione dei suoi video a 1080p

Netflix

Netflix è una delle piattaforme di contenuti digitali in streaming più apprezzate al mondo, e per raggiungere tutte le famiglie allo stesso modo è necessario che queste svolgano diverse attività di compressione video in modo da non recare danno a chi utilizza una rete ADSL inferiore. Questi file teoricamente più piccoli consentire agli utenti di ottenere di più dalla loro larghezza di banda e l'utilizzo di meno memoria del dispositivo, tuttavia, è qualcosa su cui Apple non è troppo concentrata, questo tipo di compressione così buono avrebbe buoni risultati in iTunes, tuttavia, Apple continua a fare orecchie da mercante alla compressione efficiente dei contenuti digitali.

Il portavoce di Netflix tiene conto che per anni media e clienti sono stati ossessionati dal numero di megapixel delle telecamere e non sono stati dalla qualità del sensore. Lo stesso è accaduto con la musica, dove il bit rate è stato il centro del progresso senza pensare ai codec e ai loro vantaggi.

Netflix si sta concentrando sui bitrate dei suoi video 1080p per abbassarli a 2000 Kbps in contenuti non focalizzati sull'azione. Si tratta di meno della metà dei 5500 Kbps mediamente utilizzati nella piattaforma, senza una percettibile perdita di qualità (almeno promettono).

Si è azzardato a dire che i consumatori sono stupidi per essersi concentrati così tanto su una serie di aspetti che consumano una grande quantità di dati e carico di rete senza preoccuparsi di comprimerli per renderli più efficienti, come se fosse stato fatto in altri settori. Ciò ha portato a un momento in cui la memoria di archiviazione è esplosa totalmente in termini di quantità, quando forse una maggiore compressione dei contenuti digitali non ci danneggerebbe in termini di qualità ma ci gioverebbe in termini di spazio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Luigi Padilla suddetto

    Apple non fa orecchie da mercante alla compressione digitale, infatti utilizza H265 nelle chiamate FaceTime, e possiede diversi brevetti relativi all'H265. Quello che non sappiamo è quando sceglierai di dare supporto nativo a questo codec sui tuoi dispositivi, come la nuova Apple TV, i tuoi motivi? Chiedi ad Ahrendts.