Perché Apple Music non è migliore della concorrenza

apple-music-peggiore-competizione

Molto è il trambusto che Apple Music ha causato, soprattutto il marketing. In effetti l'industria musicale è stata scossa almeno dopo aver conosciuto l'intrusione della più grande tecnologia nel mondo della musica (ancora una volta). Ma non è tutto oro quel che luccica. Siamo di fronte a un servizio che nonostante sia standard su quasi il 20% degli smartphone mondiali È riuscito a ospitare solo undici milioni di utenti nel tuo piano di prova di tre mesi. Sembra che l'offerta musicale, il metodo o semplicemente l'interfaccia non abbiano finito di convincere il pubblico. Ed è che Apple Music è senza dubbio una novità e una spinta a un settore industriale abbastanza stagnante negli ultimi anni, ma ciò che è chiaro è che non ha ancora portato nulla che non fosse già lì prima che arrivasse. Ti spiegherò punto per punto, perché Apple Music non è migliore della concorrenza.

Ciò che Apple Music non è

Apple Music ha promesso di essere la piattaforma per le piattaforme durante il suo lancio, ma siamo ancora in attesa di ciò che ci offre Apple Music, senza dubbio una nave che è stata lanciata in alto mare senza finire. Nessuna delle sue funzioni si è rivelata così negativa, la sua interfaccia non è affatto la più amichevole e la sua musica è semplicemente la stessa di quella della concorrenza. Ecco perché posso affermare ciò che Apple Music non è, non è certamente una piattaforma di streaming musicale rivoluzionaria. Se è un caso, un giorno potrebbe esserlo, ma ora non lo è, e queste sono le mie ragioni.

Libero è il re

Servizio gratuito in cambio di pubblicità?, Apple dice: «No grazie«. Certo, in un mondo in cui le applicazioni più richieste sono "freemium", dove la pirateria è all'ordine del giorno e dove Spotify ha 45 milioni di utenti del suo piano gratuito. Penso che non sia così difficile da capire, le persone sono riluttanti a inserire la propria carta di credito a seconda dei luoghi, e poi c'è chi si accontenta della mediocrità o semplicemente a cui non dispiace la pubblicità, è il prezzo da pagare per ascoltarla musica gratis e hanno deciso di non pagare.

Apple non ha saputo sfruttare il pull, infatti, ti offre una prova di tre mesi totalmente gratuita, ma la prima cosa che fa è richiedere i dati della tua carta di credito. Alzi per primo la mano, che tra tre mesi si ricorderà di cancellare il tuo abbonamento per non vedere come i 9,99 euro scompaiono dal tuo account. Il libero è il capo, il pagamento di un'applicazione o di un servizio ha cessato da tempo di essere un marchio di qualità, le aziende hanno trovato molto più potenziale nel mondo della pubblicità, o semplicemente nel fatto di vendere le tue informazioni personali, chiamalo come vuoi.

Un buon segno di ciò è che Spotify ha attualmente più di quindici milioni di utenti Premium, di cui ovviamente tutti avranno beneficiato in precedenza del sistema gratuito e dopo il mese o tre mesi di prova che Spotify concede (ricordiamo che Spotify offre 3 mesi di Premium a 0,99 €), quindi, è abbastanza evidente che sia riuscito per convincerli.

Multi piattaforma? Un altro giorno se non altro

spotify-vs-apple-music

Sì, promettiamo un'applicazione per Windows 10 e per Android, ma non preoccuparti, non c'è fretta. Sembra che Tim Cook si sia dimenticato di notarlo oltre l'80% dei dispositivi i dispositivi intelligenti presenti sul mercato sono stati installati come sistema operativo Androide questo significa molti milioni di utenti. Quel piccolo disprezzo per la piattaforma Android può costare caro ad Apple. Nonostante sia vero che l'integrazione con Windows è totale a causa del problema iTunes, bisogna tenere presente che la suite iTunes per Windows non è esattamente quella che più rispetta la stabilità e le prestazioni di un PC, e in questo Spotify come bene è distante anni luce, offrendo una piattaforma dedicata, semplice, di facile utilizzo e facilmente riconoscibile in tutti i sistemi.

Musixmatch, perché c'è chi ama cantare

Può sembrare un piccolo dettaglio, ma per molti è piuttosto considerevole. Apple Music non include alcun tipo di sistema per rilevare o offrire testi di canzoni. Spotify, d'altra parte, ha portato la piena integrazione con la piattaforma Musixmatch, il database di testi di canzoni più grande e accurato al mondo, adattato da molto tempo. nel più puro stile karaoke, che ha indubbiamente animato più di una festa. Ancora una volta, Spotify vince.

Cosa mi offre Apple Music?

Potremmo pensare che Apple Music offra anche qualcosa al di sopra della concorrenza, ad esempio la qualità della musica. Certamente no, offre una qualità quasi del tutto identica a Rdio e Spotify, per non parlare del fatto che piattaforme come TIDAL lo lasciano totalmente a terra. Quanto sarebbe costato loro abilitare un sistema audio ad alta fedeltà, anche se fosse solo tramite WiFi o per Mac? Sembra che abbiano ignorato i buongustai del suono. Una mossa un po 'sconcertante se si considera che Apple possiede una delle società di cuffie che genera il maggior numero di entrate al mondo, e non è altro che Monster Beats.

Poi, Mi offrirete prezzi incredibili?. Né Apple ha semplicemente prezzi leggermente compensati offerto dalla concorrenza, mantenendo esattamente lo stesso prezzo di Spotify ad esempio per l'abbonamento individuale, dovendo sfruttare la "famiglia" fino a 6 dispositivi per ripagare davvero rispetto alla concorrenza. Per quanto riguarda la prova gratuita di tre mesi che ha generato tante polemiche e applausi, dobbiamo ricordare che da molti mesi (quasi un anno) Spotify offre un abbonamento di tre mesi a Spotify Premium al prezzo di 0,99 €, senza un dubbio non credo che la differenza di un euro spinga un utente a scegliere l'uno o l'altro sistema.

Le liste mancano di vita e significato

musicale di apple

È vero che Apple Music ha perfettamente ragione con i gusti musicali se lo confrontiamo con Spotify ad esempio, ma non è meno vero delle liste che Apple vanta così tanto da essere composte e preparate da personale Apple sono piuttosto poveriA volte trovi liste composte da meno di quindici brani, che ti costringono a interagire continuamente con Apple Music per non rimanere di sorpresa ad ascoltare il piacevole silenzio.

D'altra parte, inoltre, non ha alcun tipo di sistema di hit realmente ascoltati su Apple Music, tuttavia ci mostra un elenco delle canzoni più ascoltate, ma si sono dimenticati di includere il pulsante di riproduzione per poterlo fare. suonarli spesso. Inutile dire che non includono qualsiasi tipo di elenco musicale per paese, il che ti costringe a ingoiare praticamente tutta la musica commerciale degli Stati Uniti, lì e ora. Certo, questo movimento li penalizzerà molto nei paesi con determinate culture musicali, ad esempio i Paesi Bassi dove la musica elettronica è nostro padre nelle classifiche, ignorando la Spagna, dove puoi sentire Kiko Rivera (Paquirrín) tra le prime 10 canzoni.

Connettiti, sì, ma con chi?

È stato presentato come un'incredibile piattaforma che gli artisti userebbero quasi come Twitter, dove interagirebbero con i loro fedeli follower ogni giorno, mostrando anche video e canzoni in esclusiva. Ma la verità è che no, quella sezione ha meno movimento di un gatto in gesso. I pochi che si sono degnati di scrivere qualcosa che odora di denaro Apple a chilometri di distanza. In effetti, recentemente Jimmy Iovine è già venuto alla ribalta per dirci che si aspetta molto da questa funzione, tuttavia è abbastanza evidente che non c'è nessun artista entusiasta di questa possibilità.

Conclusioni

Apple Music è qui per restare, ovviamente, ma sarebbe cieco dire che ha rivoluzionato il mercato sotto ogni aspetto. A livello di interfaccia utente non offre un notevole vantaggio, infatti ha ricevuto più critiche che elogi. Anche in termini di qualità e prezzi non è stato un vero cambiamento, si sono semplicemente dedicati a recuperare i prezzi offerti dalla concorrenza per dare una sensazione di risparmio praticamente non reale.

Come con WhatsApp e le sue centinaia di "assassini" annuali, è difficile Nessuno riesce a smantellare Spotify. È chiaro che Spotify ha un posto non solo sui dispositivi, ma anche nel cuore di molte persone, è stato il primo e anche gratuitamente. Soprattutto, le persone spesso trovano una maggiore affinità in società dedicate, focalizzate su un unico servizio e non legate alle multinazionali.

Almeno per ora, Apple Music sta diventando una di quelle applicazioni che Apple incorpora nei suoi dispositivi e per le quali abbiamo il nostro sostituto ideale. Queste sono state le mie ragioni per cui penso Apple Music non è migliore della concorrenza. Queste righe sono il risultato di un giudizio soggettivo, non necessariamente condiviso dal resto delle persone, ma che ho cercato di offrire con il massimo rigore possibile. L'intenzione di questo articolo e la risposta che il mio collega Juan Colilla offrirà non è altro che motivarti ad offrire i tuoi diversi punti di vista sull'argomento, quindi, approfitta della sezione dei commenti per indicare se sei d'accordo o meno, e il perché, conta anche la tua opinione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

24 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Guillermo Garcia suddetto

    Apple è brutta, costosa, chiusa e di classe, non più Apple !!!

  2.   Ariel suddetto

    Per quanto voglio, non riesco a trovare nulla di attraente in Apple Music. L'ho ricevuto con grande entusiasmo. Ho persino cancellato il mio account Spotify premium, ma l'ho attivato di nuovo perché la verità è che rimango con Spotify per tutta la vita. Attenzione, non sto dicendo che Apple Music sia cattiva, forse per molti è nuova e pratica, ma non per me.

  3.   così suddetto

    L'ho usato per un po ', ho visto dei menu molto strani, non ho trovato la musica che volevo e ho continuato con spotify. Non lo userò più.

  4.   Ramses suddetto

    Finalmente un post con una faccia e gli occhi sulla verità di Apple Music. Sono d'accordo con molti dei commenti nel post. Come molte app nell'Appstore: «Prova ed elimina». Continuo con Spotify e le cose devono variare molto perché cambi.
    Saluti.

  5.   Vasco suddetto

    Sono d'accordo su tutto! L'interfaccia orribile e l'assemblaggio delle playlist è un mal di testa. Resto con Spotify per tutta la vita, una sensazione!

  6.   Filippo Vasquez suddetto

    L'unico motivo per cui non ho ancora cancellato il mio abbonamento a Apple Music è che i 3 mesi gratuiti non sono ancora scaduti. Dal mio Ipad e Iphone l'ho già disattivato qualche tempo fa perché non sincronizzavano mai le canzoni…. Avevo molte playlist con musica dal computer e mi passava solo le canzoni che trovava nello stream, lasciando metà delle mie canzoni "grigie".

    Da PC non ho ancora disattivato Apple Music ma non passeranno oltre 3 mesi. Vediamo se quegli 11 milioni di abbonati che Apple vanta così tanto rimarranno con loro quando vedranno uno sconto di 10 Euro sulla loro carta di credito, e ricorderanno che 3 mesi fa si sono abbonati a un servizio che non avrebbero mai potuto usare e che Fools che è andato accettando una prova gratuita ma caricando la tua carta.

    Apple di male in peggio ...

    1.    lei suddetto

      È "vedere", non "avere".

    2.    Talion suddetto

      L'abbonamento può essere annullato immediatamente dopo aver accettato i 3 mesi gratuiti, non è necessario attendere che i 3 mesi finiscano.

  7.   Steve Jobs suddetto

    ottimo articolo

  8.   diego te suddetto

    Ho usato Apple Music per 30 minuti e da allora non l'ho più usata né mi interessano i suoi 3 mesi gratuiti. Non ha nulla a che fare con il calzolaio spotify della tua scarpa che si dedicano alla creazione di telefoni costosi che è ciò a cui è meglio dare la mela.

    1.    @APPninolina (@APPninolina) suddetto

      28 aprile 2003, rilascio di iTunes, 26 giugno 2011, rilascio di Spotify negli Stati Uniti.
      ZAPATERO alle sue scarpe tra l'altro puoi già acquistare la nuova banconota 5 per 1000 dollari e qualcosa di dollari. Ti auguro buona fortuna con il tuo servizio tecnico e l'attenzione post-vendita.
      Cordiali saluti

  9.   giuliano suddetto

    Capisco il tuo fastidio con Music ma nel mio caso personale sembra la migliore alternativa poiché in Colombia il piano famiglia è di 7.99 USD circa 21.000 COP per 6 persone che è 3.500 COP al mese ciascuno mentre Spotify ci fa pagare 1.000 per i primi 3 mesi e da allora in poi 11.500 COP, come puoi vedere nel mio caso personale è più favorevole Musica, sugli altri aspetti condivido alcune opinioni, e come diciamo qui «tra i gusti non ci sono antipatie»

  10.   andres suddetto

    Leggo solo messaggi ignoranti, anche parte del post. Non c'è bisogno di essere un fan, devi essere obiettivo, e la prima cosa è che non tutti sanno che la Apple Music esiste, ci sono anche persone che ho visto che non hanno nemmeno Siri attivato (anche se non lo usano ), perché non sanno nemmeno che esista. Apple Music o Spotify non sono per tutti. Non uso spotify perché non mi interessa, ho tutta la musica sul mio pc e non ascolto le liste che mi dà Apple Music perché creo le mie liste, cioè approfitto di ciò che offre per scaricare musica gratis fino alla scadenza dell'abbonamento, cosa che ci sono persone che non sanno che puoi farlo.

  11.   Jose suddetto

    Apple aveva tutte le armi in suo potere per costruire la migliore applicazione di musica in streaming ma non è servito a nulla: l'interfaccia non è carina e caotica sotto tutti gli aspetti, non puoi accedere a una top 50 delle canzoni più ascoltate in X country, il prezzo potrebbe sono stati più economici e non c'è scherzo nell'intero catalogo iTunes di oltre 40 milioni di brani.

  12.   Paolo Huerta suddetto

    Ho letto un sacco di latte cattivo nel testo e onestamente suona più come un fanboy di Spotify che qualcuno che ha anche provato a dare una possibilità a un altro servizio di steeaming.

    Allo stesso modo dirò quello che penso ma con più obiettività, credo che il servizio Spotify sia molto buono, il problema per me quando ho provato ad usarlo è stato la qualità del suono.

    Per molto tempo ascolto solo la mia musica nell'estensione m4a o in altre parole, la musica scaricata da iTunes e la qualità per me da iTunes è molto superiore a qualsiasi mp3 oltre ad essere distribuita in 5 canali e non in 2 come mp3 , il che rende una gioia ascoltare la mia musica sul mio sistema audio. Anche in cuffia la fedeltà del suono è di gran lunga superiore a qualsiasi mp3.

    Detto questo, ascoltando Spotify, anche nella sua qualità estrema, mi ha lasciato un sapore terribile in bocca, suona tremendamente male.

    Quando ascolto Apple Music la prima cosa che noto è che la qualità della musica che scarichi è identica a quella che scarichi da iTunes, quindi differisco fortemente dal tuo commento che la qualità è scarsa. Assolutamente. È molto buono, quindi questo è stato semplicemente il motivo che mi ha fatto scegliere di iscriverti senza pensarci due volte.

    Per me il menù non è per niente complicato, mi incuriosisce molto che la gente lo dica, ma a pensarci adesso sono talmente abituata ad Apple che rende tutto così semplice che alla prima complicazione il grido va in paradiso.

    In Messico, il servizio dice che costerà $ 100 pesos, che in cambio è una frazione di quanto viene addebitato negli Stati Uniti ($ 9.99), quindi senza dubbio sarò con Apple Music per molto tempo.

    1.    Daniel suddetto

      Penso che tu non sia ben informato sui prezzi.

      Da quel momento in poi, solo $ 99.00 / mese. Con Spotify Premium, riproduci qualsiasi brano, ovunque, all'istante.

      1.    Paolo Huerta suddetto

        È quello che ho detto, $ 100 pesos al mese. $ 10 dollari negli Stati Uniti se il cambiamento fosse reale, pagherei circa $ 163 pesos al mese.

  13.   (@Jotabot) suddetto

    Sono d'accordo con quasi tutti i commenti, (amo essere un fanboy) music, ha un'interfaccia orribile, con pochissime canzoni per lista e con mille conflitti di sincronizzazione, duplicazione, ecc; ma anche ogni canzone impiega secoli per iniziare e qualcosa che è molto importante per me, NON HA CROSSFADE NELLE SUE CANZONI (come se lo facesse la nostra libreria iTunes); In altre parole, le canzoni NON sono «unite o mischiate» e, infine, la qualità di Spotify è superiore. Tutto questo è horror che viene da , può capitare a chiunque, ma non ad un'azienda che da sempre ha offerto "valore" ai propri prodotti e alla quale sono molto fedele da più di dieci anni.  l'obiettivo comincia ad acuirsi, perché sei in declino da quattro anni; Quanto ci manchi Steve !!!

  14.   r suddetto

    Articolo sfortunato e con informazioni inesatte o direttamente false, quando si dice che Apple è la proprietaria di Monster Beats? , Monster è una società e Beats è un'altra…, Apple possiede solo Beats, che prima c'era un'alleanza tra Beats e Monster è un'altra cosa…. D'altronde esiste da anni l'applicazione MusixMatch per IOS, che si integra perfettamente con Apple Music, che la qualità della musica è la stessa di Spotify? Dovrebbero scavare un po 'più a fondo e entrare nei dettagli: Apple Music esegue lo streaming a una velocità in bit di 256 Kbps nel formato Advances Audio Coding (ACC), mentre Spotify utilizza il formato Ogg Vorbis a 320 Kbps.

    I ragazzi di The Verge hanno fatto un piccolo studio / test tra i membri del team di Vox Media. Per questo hanno utilizzato le cuffie MDR-7506 di Sony e un iPhone 6 Plus. Ogni individuo ha ascoltato tre canzoni, di un diverso tipo musicale, in ciascuno dei servizi in modo casuale e, naturalmente, "alla cieca". Prima di ascoltare la musica dovevano pensare a tre opzioni per valutare la qualità: notevolmente migliore, notevolmente peggiore o se suonavano tutte allo stesso modo.

    I risultati sono molto curiosi. Spotify durante il test, in generale, è l'opzione peggiore dietro Apple Music e Tidal, secondo le risposte dei partecipanti. Nel 29% dei test, nessuno ha potuto evidenziare differenze evidenti. Tidal, il fornitore di massima qualità, è stato valutato il peggiore tra i tre servizi in diverse occasioni.

  15.   Luigi Padilla suddetto

    Apple Music non offre nulla di nuovo rispetto a Spotify? Credo di si:

    - Con un unico account personale puoi ascoltare la tua musica su tutti i dispositivi che hanno lo stesso account iCloud. Niente del genere su Spotify, solo un dispositivo. Se ascolti su iPhone e qualcuno apre Spotify sul tuo Mac, ciao ciao.

    - Per 14 € hai 6 account. Alla fine la musica di mia moglie è sola e non mescolata alla mia. Finalmente mio padre ha un servizio di musica in streaming visto che per il poco che ha usato Spotify non valeva la pena pagare. Quando mio figlio vorrà avere il suo conto tra un paio d'anni, lo avrà già e io non pagherò un altro euro.

    - Integrazione con il sistema. Trattandosi di un'applicazione nativa, gode della piena integrazione con il sistema. Ciò è dovuto alle restrizioni di Apple sulle applicazioni di terze parti, è vero, ma è ancora un vantaggio di Apple Music rispetto alla concorrenza.

    Solo queste tre cose giustificano già (almeno per me) che lascio Spotify. Se a questo aggiungiamo che il catalogo è almeno uguale a Spotify (direi anche un po 'superiore), il risultato finale è che Apple Music è, per me, superiore a Spotify.

    È vero che l'applicazione per iOS 9 deve migliorare, anzi sta migliorando. In iOS 9 l'app Music ha già risolto alcuni dei problemi che aveva, come quei menu infiniti, ma deve ancora migliorare. Non dimentichiamo che, anche se si tratta di Apple, è un servizio con appena due mesi di vita e contemporaneamente più di 10 milioni di utenti.

  16.   un romano suddetto

    L'interfaccia è così caotica che dura 10 minuti usandola, sono tornato a spotify e deezer

  17.   @APPninolina (@APPninolina) suddetto

    Senza voler offendere o entrare in polemiche di cui è meglio o peggio. Questo è rivolto all'editore dell'articolo Miguel Hernández, alla riva e al paquirrin che ascolterà la tua famiglia. Basta leggere il tuo articolo per insultarci dicendo che questi due sono la cultura musicale degli spagnoli. E un suggerimento dovrebbe essere il titolo perché penso che Apple Music non sia migliore di ...

  18.   vincitore suddetto

    Lascia che sia libero, lascia che lo stile di Steve Jobs ritorni un po 'di più, cioè che la semplicità torni! ed è gratis! Penso che già paghiamo molto con i nostri prodotti a base di mele ...

    1.    A. Esteve suddetto

      Ho pensato la stessa cosa del tuo Victor quando ho visto l'articolo, totalmente d'accordo con te…. Puoi vedere l'assenza di posti di lavoro in azienda ..