Secondo questo brevetto, Apple vuole che controlliamo i veicoli con l'iPhone

Brevetto Apple per controllare i veicoli dall'iPhone Come abbiamo già detto in diverse occasioni, uno dei mercati più importanti del futuro è quello dei veicoli. Apple ha già CarPlay, ma la cosa più importante arriverà nel 2019-2020: a auto elettrica e / o autonomo che, secondo l'ultimo brevetto Apple, potremmo controllare con l'iPhone. Il brevetto in questione descrive "dispositivi portatili" che danno al proprietario di un veicolo il pieno controllo su di esso. Come vediamo nell'immagine, il dispositivo portatile assomiglia molto all'iPhone e comunica con un veicolo in modalità wireless.

El dispositivo portatile, che sebbene nell'immagine vediamo un iPhone potrebbe essere perfettamente un Apple Watch, sarebbe in grado di controllare un veicolo utilizzando un'applicazione che consentirebbe al proprietario di controllare il tempo di funzionamento del suo veicolo, limitarne la velocità massima, avviare il motore , regola i sedili, sblocca / blocca il veicolo e molto altro ancora.

Ultimo brevetto Apple: controllo delle auto con dispositivi mobili

Una delle funzioni più interessanti di quelle descritte in questo brevetto è la possibilità di utilizzare un dispositivo principale per autorizzare un secondo dispositivo per consentire ad un amico o un familiare di utilizzare il nostro veicolo per un determinato orario o per alcune ore al giorno:

In alcuni scenari, il palmare principale può anche trasmettere le credenziali di accesso al veicolo in modo che un secondo palmare (indicato in questo caso come palmare "secondario") tramite una connessione wireless (ad esempio, una connessione Bluetooth o Bluetooth LE, una connessione Wi -Rete Fi o una rete dati mobile). Successivamente, il palmare secondario può utilizzare le credenziali per attivare lo stesso veicolo, nonché eseguire una o altre operazioni.

Un'altra possibilità interessante che descrive il brevetto è che un veicolo Impossibile avviare fino a quando un dispositivo iOS autorizzato non si trova nelle vicinanze. Indubbiamente, quello che viene in mente leggendo quanto descritto in questo brevetto è un padre che vuole controllare quando suo figlio prende l'auto. Ad esempio, l'auto in questione funzionerebbe solo con il dispositivo secondario fino alle 00:00, quindi se il bambino non vuole avere problemi, deve lasciare l'auto a casa prima di mezzanotte.

Come diciamo sempre, che un brevetto sia stato presentato o concesso non significa che lo vedremo in futuro, ma ci aiuta a sapere su cosa lavora un'azienda. Sappiamo già che Apple vuole entrare nel mondo automobilistico, quindi non saremmo sorpresi di vedere cosa viene descritto in questo brevetto tra pochi anni.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.