Spotify accusa Apple di danneggiare la concorrenza rifiutando il suo ultimo aggiornamento dell'app

Spotify entra in guerra contro Apple Ieri c'erano due interessanti novità nel mondo della musica in streaming. Il primo è l'argomento principale di questo post e il secondo è quello abbiamo pubblicato poche ore fa, che Apple potrebbe negoziare l'acquisto di Tidal. E si scopre che Spotify è stato arrabbiato con Apple perché, dicono, il popolo di Cupertino lo ha fatto ha rifiutato l'ultimo aggiornamento della loro domanda per danneggiarli e beneficia del suo servizio di streaming musicale, Apple Music.

In una lettera che hanno inviato ad Apple, Spotify afferma che stanno causando "a gravi danni a Spotify e ai suoi clienti»Quando si rifiuta di aggiornare l'applicazione per iPhone. Dicono anche che Apple ha utilizzato il controllo iOS per eliminare la sua concorrenza nella musica, aumentare i prezzi di altri servizi e vietando a questa concorrenza di dire ai propri clienti che esiste un modo per pagare di meno. Ma tutto ciò che Spotify dice è vero?

Spotify mira a ottenere clienti dalla sua app iOS

Se lasciamo la storia qui senza ascoltare l'altra parte, potremmo pensare che, in effetti, Apple sia un'azienda dispotica che cerca solo di danneggiare le aziende che fanno lo stesso. Ma la risposta di Apple non si è fatta attendere e afferma che l'intenzione di Spotify è usa la tua app iOS per acquisire nuovi clienti e vendere abbonamenti. In questo senso l'App Store ha le stesse regole per tutti e nella sezione pagamenti abbiamo le seguenti:

3.1.1 Acquisti in-app: se desideri sbloccare funzionalità o miglioramenti all'interno della tua app (ad esempio, abbonamenti, monete di un gioco, livelli di un gioco, accedere a contenuti premium o sbloccare la versione completa), è necessario utilizzare l'acquisto in-app. Le applicazioni non devono includere pulsanti, collegamenti esterni o altre chiamate che indirizzano il cliente a un meccanismo di acquisto diverso dall'acquisto IAP […]

3.1.2 Abbonamenti: il Il rinnovo automatico dell'abbonamento dovrebbe essere offerto solo utilizzando l'acquisto in-app e deve essere utilizzato solo per giornali (come riviste), applicazioni aziendali (come business, produttività, creazione professionale o archiviazione su cloud), applicazioni multimediali (ad es. condivisione di video, audio, voce o foto) e altri servizi approvati ( es. appuntamenti, dieta o meteorologia) […].

Leggendo gli standard di cui sopra, capiamo che la versione Apple dice anche che il L'applicazione Spotify deve essere solo per utilizzare il servizio, non per acquisire clienti e vendere abbonamenti. Per fare tutto questo devi usare i tuoi mezzi e non approfittare dell'App Store. Se ottieni clienti grazie alla tua applicazione per iOS, devi pagare il 30% dell'abbonamento o il 15% dal primo anno.

Come ho accennato all'inizio di questo post, questa notizia è la prima di due avvenute ieri, essendo la seconda a essere nota che Apple potrebbe negoziare per acquistare Tidal. È interessante notare che la denuncia di Spotify è stata resa nota poche ore prima che iniziasse a circolare la voce che l'interesse di Cupertino per Tidal, un servizio di musica in streaming che offre un suono di alta qualità e che ha i diritti esclusivi di molti artisti importanti, come Beyoncé, che, sebbene finisca a mettere la sua musica su Apple Music, è solo su Tidal per un po ', o su Madonna.

Apple Music è già un servizio di musica in streaming da considerare. In 12 mesi ha raggiunto 15 milioni di abbonati e questo è qualcosa che ha ottenuto grazie all'acquisto di Beats (dai contatti di Iovine). In effetti, iTunes Radio non era neanche lontanamente vicino a ciò che Apple Music è ora. Se comprano da Tidal, Apple Music vincerà molti numeri interi e offrirà materiale ancora più esclusivo, il che ci fa pensare che il "capriccio" di Spotify sia più perché si sente minacciato che per dover pagare un po 'per cento dell'abbonamento di utenti che pagano dall'applicazione iOS. Cosa ne pensi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Levida suddetto

    Quello che Apple hai è un monopolio e vogliono tenere tutto ... supponiamo che io abbia un IPHONE e qualcuno mi abbia consigliato Spotify, se creo l'account da iPhone, ecco perché Spotify deve dargli il 30% come sanno che praticamente nessuno usa il pc in questi tempi solo per cose universitarie o per lavori professionali sai che quasi tutto avviene tramite cellulari e lo trovo ingiusto ... è abuso di potere ... o mi sbagliavo ????

    1.    Paolo Aparicio suddetto

      Ciao Levid. Che si tratti di abuso di potere o meno, dovrebbe essere deciso da un giudice se Spotify lo denuncia. D'altra parte, l'intenzione di Apple è che Spotify utilizzi i propri mezzi per ottenere clienti. Se qualcuno ti consiglia Spotify, deve anche dirti il ​​modo migliore per usarlo. Ciò che Apple non vuole, e questo è in parte comprensibile, è che avvenga proprio questo, che Spotify o qualsiasi altra applicazione utilizzi la sua infrastruttura per ottenere clienti.

      In altre parole e affinché tu capisca: è come se avessi una casa, mi attaccano un poster e io dico “no, non lo incolli qui perché è casa mia. Se vuoi mettere il tuo cartellone sul mio fronte, pagami. Più tardi, se inizi a lamentarti dicendo "non mi permette di attaccare il mio poster sulla sua facciata" ... Puoi sempre attaccarlo su tutti gli altri se te lo permettono, giusto? Detto in modo rapido e errato, ciò che Apple sta dicendo è "vuoi acquisire clienti? Trova la tua vita, non approfittare di me. Ti sto già permettendo di celebrare l'evento nelle mie strutture, e gratuitamente se portano l'ingresso da casa. Ti faccio pagare il 30% dei biglietti che vendo al botteghino ».

      Saluti.

  2.   Il servizio web è suddetto

    Uso di più YouTube, gli elenchi di compilation di utenti sono quelli che mi piacciono di più