TSMC sta finalizzando il design dell'A11. Sarà a 10 miglia nautiche e sarà pronto all'inizio del 2017

TSMCTaiwan Semiconductor Manufacturing Company, meglio conosciuta come TSMC, ha già iniziato a dare ritocchi finali al design del chip A11, un processore che sarà prodotto con un processo FinFET a 10 nm. Secondo DigiTimes, TSMC è ora pronto per stampare i chip che verranno utilizzati dagli iPhone del 2017, anche se alcune indiscrezioni dicono che quello che è disposto a fare è iniziare a produrre i processori di alcuni test che verranno effettuati prima di iniziare la produzione in serie.

Dopo aver finalizzato il progetto finale dei processori A11, TSMC spera di ottenere la certificazione del Processo di produzione a 10 nm nell'ultimo trimestre del 2016. Nel primo trimestre del 2017, la società taiwanese inizierà a fornire campioni ad Apple e, una volta che Tim Cook e l'azienda avranno dato loro il via libera, potrebbero iniziare con la produzione di massa di quello che sarà il processore dell'iPhone 7s, dell'iPhone 8 o di qualsiasi cosa abbiano pianificato (non dimenticare che il prossimo anno è il decimo anniversario dell'iPhone).

TSMC prevede di produrre almeno il 66% dei processori A11

Le voci assicurano che TSMC assumerà la produzione di tutti i processori A10 che includeranno l'iPhone 7. Anche così, sperano solo di produrre due terzi dei processori A11 che arriverà nel 2017, previsione che, a mio avviso, è stata fatta con prudenza.

Un processore da 10 nm avrebbe un'efficienza del 30-40% superiore rispetto all'attuale A9, un dispositivo prodotto con un processo da 14 a 16 nm, a seconda che sia stato realizzato da Samsung o TSMC. Se a questo aggiungiamo il più che probabile arrivo di uno schermo AMOLED, l'autonomia dell'iPhone del 2017 migliorerebbe notevolmente, soprattutto se utilizziamo sfondi neri sullo schermo. UN Schermo AMOLED consuma energia solo sui pixel accesi. Inoltre, visto che il 2017 è l'anno del decimo anniversario dell'iPhone, possiamo ancora aspettarci qualcosa di nuovo che potrebbe migliorare ulteriormente l'autonomia. Lo svantaggio è che, come sempre, dovremo aspettare per scoprirlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.