Un concept mostra l'HomePod touch: un touch screen sull'altoparlante Apple

HomePod Touch

Nel marzo dello scorso anno Apple ha deciso di interrompere le vendite dell'HomePod originale per lasciare l'intero mercato degli altoparlanti nelle mani del HomePodmini. Il basso volume di vendite e la versatilità del prodotto hanno fatto sì che la grande mela decidesse di smettere di vendere l'originale per puntare sulla versione mini dell'HomePod con grandi caratteristiche, qualità più che sufficiente e un prezzo accessibile. Tuttavia, per molti l'HomePod mini lascia molto a desiderare e nei giorni scorsi è uscito un concept che mostra un Casa Pod Touch. Questo prodotto non sarebbe altro che un HomePod mini riprogettato con un touch screen che fornirebbe molte più opzioni rispetto all'attuale altoparlante della Mela.

Un touch screen che darebbe vita all'HomePod Touch

L'attuale HomePod mini raggiunge a malapena i 10 centimetri di altezza, ma è sufficiente per emettere un suono di alta qualità a 360 gradi. Inoltre, l'aggiunta di un altro HomePod permette di creare un suono stereo, garantendo un suono surround nelle riproduzioni sonore e nei contenuti multimediali. Ma nonostante, Per molti, HomePod mini crede che dovrebbe essere più di un altoparlante. Ma le sue specifiche non consentono di sfruttarlo molto di più per quello per cui è stato creato: essere un relatore.

HomePod Touch

Ecco perché i ragazzi di 9to5mac Si sono messi al lavoro e hanno creato un'idea di quello che sarebbe stato un nuovo prodotto della Grande Mela. Un oratore a cavallo tra un Apple Watch e un HomePod, colmando il divario, che hanno chiamato Casa Pod Touch. Ricordiamoci che l'attuale mini speaker Apple non ha uno schermo in quanto tale, ma si accende di animazioni quando invochiamo Siri o modifichiamo il volume degli elementi fisici introdotti in alto.

Articolo correlato:
Riesci a immaginare un HomePod con una batteria esterna? Mark Gurman dice che Apple ci ha lavorato

Interazione sana e attiva, protagoniste del prodotto

Questo nuovo HomePod Touch incorporerebbe un touch screen ciò consentirebbe all'utente di interagire attivamente con l'interfaccia HomePodOS. Per garantire l'usabilità dell'HomePod l'altoparlante si inclinerà leggermente per lasciare il dispositivo inclinato in modo che l'utente possa toccare lo schermo obliquamente e non verticalmente come accade ora (ma senza schermo, ovviamente).

HomePod Touch

Il chip S5 che trasporta l'attuale HomePod raggiungerebbe anche l'HomePod Touch. Questo chip è montato anche sugli Apple Watch, quindi anche il sistema operativo HomePod, audioOS, è predisposto per alimentare l'interfaccia di un piccolo schermo, come quello mostrato nel concept. Questa schermata riceverà applicazioni come Orologio, con diverse sfere e interazioni, controllo multimediale con selezione brani, elenchi e controllo riproduzione, gestione chiamate, controllo domotico, ecc.

Cioè, avremmo il controllo di tutte le azioni che possiamo attualmente fare con Siri sullo schermo. Tuttavia, a volte Siri limita un po' l'utilizzo di tutte le funzioni dell'HomePod. Avere uno schermo consentirebbe all'utente di avere un maggiore controllo visivo e interagire con il sistema in modo più diretto.

HomePod Touch

Per quanto riguarda il prezzo, i creatori del concept hanno messo un costo di 199 dollari all'HomePod Touch. Avendo anche l'Apple Watch Series 3 da $ 199, sarebbe un passaggio intermedio tra un HomePod originale (non più venduto), un Apple Watch Series 3 senza sensori e un HomePod mini. Un "Frankenstein" che vitaminizzerebbe l'attuale HomePod mini.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.