Apple assegna $ 75.000 a un hacker per chiedere aiuto

di hacker

Tutti associamo la parola degli hacker come l'immagine di copertina, un essere sinistro, vestito di nero, che usa le sue abilità informatiche per fare il male dove vuole, creando virus, malware e sgattaiolando attraverso le crepe delle pareti insormontabili dei sistemi di sicurezza.

Beh, non lo sarà. Un hacker è semplicemente uno scienziato informatico con una vasta conoscenza di sicurezza informatica, in grado di aggirare le serrature di accesso digitale. E come in tutti i gruppi, ci sono persone buone e persone cattive. Uno dei bravi ragazzi ha aiutato Apple a chiudere alcune porte Safari sbloccate e l'azienda lo ha premiato per questo.

Un bel giorno l'informatico Ryan pickren ha iniziato a cercare backdoor nel browser nativo di Apple Safari. Dopo un lavoro intenso, ha trovato alcune vulnerabilità nel codice dell'applicazione ed è riuscito ad accedere alla videocamera e al microfono di qualsiasi utente. Tutto ciò che la vittima doveva fare era accedere al proprio sito web.

Apple ha certo ossessione per la sicurezza del tuo software e dei tuoi dispositivi. La verità è che te ne puoi vantare, ed è uno dei tratti distintivi del marchio. Ciò ha persino portato a problemi con il governo degli Stati Uniti per proteggere i dati dei suoi utenti soprattutto, come dovrebbe essere.

Ma non tutto il merito va agli ingegneri di Cupertino. A volte sono aiutati da hacker esterni che collaborano al Programma Bug Bounty che Apple ha per questo scopo. Pickren, attraverso il programma, ha informato Apple della sua scoperta e ha ricevuto $ 75.000.

L'hacker non ha trovato niente di meno che sette vulnerabilità in Safari, tre dei quali consentivano l'accesso alla fotocamera dell'iPhone tramite codice dannoso. Tutto ciò che la vittima doveva fare era accedere al proprio sito Web e ora Pickren poteva accedere alla videocamera e al microfono da remoto. Quasi niente.

Macchina fotografica

L'hacker ha avuto accesso alla telecamera quando visitava il suo sito web

Apple ha risolto rapidamente il problema

A dicembre Pickren informò la compagnia delle sue scoperte. I tre bug di sicurezza più gravi sono stati corretti da Apple a gennaio con l'aggiornamento di Safari 13.0.5. Gli altri difetti meno gravi sono stati corretti il ​​24 marzo con l'aggiornamento del Safari 13.1.

Apple ha gratificato l'aiuto ricevuto dall'hacker con Dollari 75.000. Pickren, soddisfatto, ha pubblicato che investirà parte del denaro nell'acquisto di nuovi dispositivi per continuare a indagare e trovare nuovi modi per hackerare il sistema. Chissà se ha trovato più di sette porte….


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.