Google abbandona gli annunci Flash

disinstallare-adobe-flash

L'anno scorso è stato il peggiore per Flash. Nel 2015 sono state rilevate così tante vulnerabilità nel sistema creato da Adobe a cui l'azienda è stata costretta consiglia agli utenti di disinstallarlo dai propri computer. Quel giorno è stato l'inizio della fine per la tecnologia web Flash.

Flash è sempre stato caratterizzato da essere un fantastico malware furtivo a causa di tutte le vulnerabilità che sono state trovate ogni mese e che Adobe non ha risolto del tutto. Quando ne ebbi risolto uno, ne apparve subito un altro. Inoltre, l'arrivo e la successiva standardizzazione di HTML5 per il web design, ha finito per dargli lo slancio che mancava.

Google, attraverso le sue piattaforme per contrattare gli annunci, ci offre diverse possibilità per creare annunci. Da un lato abbiamo i tipici annunci di testo normale che compaiono nel motore di ricerca e dall'altro abbiamo gli annunci ricchi che ci mostrano brevi video o animazioni. Questi ultimi vengono creati utilizzando la tecnologia Flash, quindi è richiesto nei computer o dispositivi che vogliono riprodurlo.

Ma visto quanto visto, Google continuerà ad accettare e consentire la modifica di annunci di questo tipo fino al prossimo giugno 30. Da quella data in poi, questi tipi di annunci non saranno più consentiti sulla tua piattaforma Adwords o DCDM. Ma a partire dal prossimo 2 gennaio 2017, tutti questi annunci smetterà di essere mostrato su tutte le tue piattaforme. Qualsiasi annuncio di questo tipo verrà rimosso. Da diversi mesi ormai, Google offre agli inserzionisti la possibilità di convertire gli annunci progettati da Flash in HTML 5.

Attualmente il browser dell'azienda Chrome blocca questo tipo di annunci per impostazione predefinita dallo scorso settembre. Firefox da parte sua ha eliminato direttamente qualsiasi supporto per questa tecnologia, anche se possiamo attivarla e non ne abbiamo bisogno. Anche Adobe ha cambiato il nome dell'applicazione utilizzata per creare questo tipo di contenuti per cercare di prendere le distanze dal flagello che questa tecnologia ha provocato.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Jaranor suddetto

    Ora l'intera amministrazione statale è spenta.