Una violazione della sicurezza espone tutti i Samsung con un sensore sullo schermo

Galaxy S10 +

Il sensore di impronte digitali sullo schermo è stata una rivoluzione molto importante nella telefonia mobile, consentendo così un utilizzo maggiore e migliore della parte anteriore degli smartphone, in questo modo l'effetto visivo è più accattivante e ovviamente i disegni sono più stilizzati. Tuttavia, la tecnologia non ha funzionato come previsto, quasi tutti i marchi hanno problemi a implementare questa capacità in condizioni operative. Adesso Samsung è ancora una volta coinvolta in uno scandalo sulla sicurezza, tutti i suoi dispositivi con un sensore di impronte digitali sullo schermo presentano falle di sicurezza piuttosto importanti e vengono praticamente sbloccati da soli.

Relativamente di recente fecero eco alcuni media che i telefoni cellulari Samsung con sensore di impronte digitali sullo schermo come il Galaxy S10, che dispone di un sensore a ultrasuoni, venivano sbloccati con estrema facilità da qualsiasi impronta digitale, indipendentemente dal fatto che fosse dall'utente o da qualsiasi estraneo. In un primo momento la protezione dello schermo è stata "incolpata", ed è che posizionando la plastica sembrava essere sbloccata senza impedimenti. Tuttavia, come mostrano i test che popolano i social network, ciò accade su dispositivi diversi come il Galaxy S10 e il Galaxy Note 10.

Non viene risparmiato nemmeno l'ultimo tablet Samsung, che nonostante abbia un sensore ottico meno sicuro, mostra lo stesso risultato quando si tratta di impedire lo sblocco da parte di gente del posto e estranei. Ciò è anche in conflitto con il recente "Face ID" presentato da Google sul suo Pixel 4, che non sta ottenendo risultati soddisfacenti. Penso che sappiamo già perché Apple non ha deciso di includere un sensore di impronte digitali su schermo e ha optato per Face ID, che non è riuscito nemmeno a essere imitato, chiaramente il sensore su schermo è una falla di sicurezza che è stata sotto i riflettori. dal suo inizio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.