"L'impronta del male", un romanzo in cui l'assassino viene scoperto grazie a un iPhone X.

Un romanzo di crimini risolti grazie a un iPhone X

Non è usuale commentare romanzi di intrighi e omicidi su un blog tecnologico che ruota attorno all'universo Apple. Facciamo sempre recensioni, commentiamo notizie attuali su dispositivi Apple, applicazioni, aggiornamenti, risoluzioni dello schermo e mille dati tecnici.

Ieri ho finito di leggere il romanzo «L'impronta del male»Dallo scrittore madrileno Manuel Ríos San Martin. Proverò a spiegare niente spoiler perché ti invito a leggerlo.

A gennaio 2017, Manuel Rios ha pubblicato il suo primo romanzo, "cerchi". Un thriller poliziesco in cui un concorrente televisivo muore dal vivo davanti alle telecamere. I social network hanno un ruolo importante, poiché il lettore può interagire con i social network e accedere alle informazioni online per seguire la trama del romanzo.

Lo scorso giugno, pubblica il suo secondo libro, "L'impronta del male". Un altro romanzo poliziesco che inizia quando alcuni ragazzi trovano il corpo di una giovane donna negli scavi di Atapuerca, in una tomba Neardenthal che simula una sepoltura fatta migliaia di anni fa. Tre investigatori prendono il caso, in quanto è molto simile a quello lasciato irrisolto sei anni prima.

Finora un romanzo nero come centinaia che attraversano librerie e biblioteche e, ultimamente, portali dedicati alla vendita di ebook. Commento su questo libro, perché per chi è "agganciato" ai dispositivi Apple ha la sua grazia. L'intero romanzo ha chiari riferimenti, alcuni piuttosto tecnici, al iPhone e le sue funzioni con iOS. Trovano il cellulare della vittima un giorno dopo essere stati sepolti e quando vedono che era nuovo di zecca iPhone X, la polizia chiede al giudice di portarla a fondo per sbloccare il telefono .. ¡tramite Face ID!

Non rivelerò se ci riescono o no. C'è una spiegazione molto dettagliata del sistema che utilizzi Apple per il riconoscimento facciale. Puoi dire che il succo di mela scorre nelle vene dello scrittore. Alla fine riescono a scoprire chi è l'assassino grazie a ... un altro iPhone X.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.