Recensione cuffie Powerbeats Pro: qualità e autonomia hanno un prezzo

Apple non ha rilasciato le prime cuffie Bluetooth, nemmeno le prime cuffie "True Wireless", ma I loro AirPods sono stati senza dubbio un successo che ha fatto tendenza, inondando le strade e facendo sì che la concorrenza si affretti a lanciare il loro modello di cuffie wireless, alcuni addirittura copiandolo in modo sfacciato.

Un anno e mezzo dopo gli AirPods originali, Apple lancia un altro nuovo modello con il marchio Beats, e in questo caso lo fa rivolgendosi a un diverso tipo di utente. I Powerbeats Pro non sono AirPod migliorati, non sono ciò che avrebbero dovuto essere gli AirPods, sono cuffie con una propria entità, che potrebbe convincere molti scettici di AirPods, ma che potrebbe far guardare gli AirPods con occhi migliori. Li abbiamo e vi raccontiamo le nostre impressioni.

Design e specifiche

È facile cadere nel confronto con gli AirPods, e anche quasi forzato. Condividono un buon numero di specifiche, come il fantastico chip H1 che ha rilasciato i nuovi modelli AirPods lanciato questo 2019 e che è responsabile del collegamento delle nostre cuffie con un prodotto Apple è magico. Sì, in effetti questi Powerbeats Pro condividono la sincronizzazione tra i dispositivi: lo colleghi sul tuo iPhone e sono già collegati su tutti i dispositivi con lo stesso account iCloud.

Quello stesso chip H1 è quello che ci permette di invocare Siri senza dover toccare nulla, semplicemente dicendo "hey Siri" possiamo dare istruzioni all'assistente virtuale di Apple. Ma in queste cuffie sarà meno necessario che negli AirPods, perché hanno controlli fisici. Entrambe le cuffie hanno gli stessi pulsanti e le stesse funzioni in entrambi, che purtroppo non sono personalizzabili.

Dove si trova il logo Beats, abbiamo un pulsante fisico per controllare la riproduzione o rispondere a una chiamata. Una pressione per avviare o mettere in pausa la riproduzione, due pressioni per andare avanti e tre volte per tornare indietro. Se lo teniamo premuto possiamo anche invocare Siri, se non vogliamo usare le istruzioni vocali. In alto abbiamo i pulsanti di controllo del volume. È apprezzato che i pulsanti siano fisici, più comodi da maneggiare quando ci alleniamo. Dare un tocco o far scorrere il dito quando corriamo non è facile, molto meglio una stampa.

La forma delle cuffie è studiata appositamente in modo che si adattino all'orecchio e siano perfettamente fissate, senza possibilità di muoversi o cadere durante praticamente qualsiasi pratica sportiva. I ganci che si adattano all'orecchio sono adattabili e realizzati con un materiale flessibile molto confortevole. Hanno anche pezzi in silicone che si adattano al tuo condotto uditivo, sigillando e migliorando così il suono che senti. Includono quattro set completi in modo da poter trovare quelli più adatti al tuo orecchio.

Sono resistenti al sudore e all'acqua, sebbene non sommergibili. Ciò significa che non devi temere che vengano danneggiati sudando molto durante l'allenamento o perché piove mentre li usi per strada. Un'altra importante differenza rispetto agli AirPods, che non hanno alcun tipo di certificazione a riguardo.

Le cuffie sono accompagnate da un box per il trasporto e il carico che impressiona per le sue dimensioni. Abituata alla custodia minimale AirPods che si adatta a qualsiasi tasca, non importa quanto siano stretti i tuoi pantaloni, questa custodia Powerbeats Pro è troppo grande per quasi tutte le tasche. La scatola è necessaria per il collegamento con nuovi dispositivi e conferisce anche alle cuffie una maggiore autonomia. Altrimenti è molto solido, discreto e viene tenuto chiuso magneticamente. Le cuffie si ricaricano all'interno e sono fissate magneticamente in modo che non si muovano all'interno della scatola. Si ricarica tramite il connettore lightning sul retro, grazie al cavo incluso nella confezione (si, non dimenticarlo). Non c'è ricarica wireless, imperdonabile.

Le cuffie hanno un'autonomia di 9 ore di utilizzo continuo. Penso che sia impossibile verificare se è vero, perché passare 9 ore con le cuffie è molto complicato, ma sapendo come Apple parla delle sue batterie, se 9 ore non vengono rispettate, saranno almeno 8 ore in totale sicurezza. Con il box possiamo offrire più di due ricariche complete, per un totale di oltre 24 ore di autonomia complessive. Il led frontale della scatola indica la batteria residua, cosa che possiamo vedere in modo più dettagliato sul nostro dispositivo iOS quando si apre la scatola. A proposito, se esaurisci la batteria, con soli cinque minuti nella confezione avrai fino a 90 minuti di autonomia in cuffia.

Suono molto confortevole e di grande qualità

Il gancio che li fissa all'orecchio e le parti in silicone che si adattano al canale uditivo li rendono perfettamente adattati e sigillati, il che li rende molto comodi da indossare. Da un lato, non dovresti aver paura che cadano e nemmeno loro si muovono., qualcosa di veramente scomodo quando si tratta di auricolari in-ear perché provoca rumori molto fastidiosi. Non sono un grande fan degli "in-ear" perché di solito mi stanco di indossarli, finiscono per darmi fastidio, ma nel caso dei Powerbeat dopo diverse ore non ho quella sensazione.

Questa sigillatura causata dal silicone dell'auricolare isola molto rumore dall'esterno, il che contribuisce a far sì che la sua uscita audio sia maggiore di quella degli AirPods. Non è una cancellazione del rumore, non un isolamento completo che sarebbe pericoloso usarli all'esterno, ma è sufficientemente isolato per godere del suono senza interferenze dall'esterno. Usare gli AirPods in una palestra rumorosa o in metropolitana significa alzare il volume quasi al massimo, questo non accadrà con i Powerbeats Pro.

Anche il suono è migliore, senza dubbio. Qui non c'è dubbio, puoi notare molte più sfumature nella musica che ascolti che con gli AirPods, e anche con un volume molto più alto. I bassi sono un po 'esagerati? Questo è il marchio della casa su Beats, è ovvio. Il suono è molto buono, anche se se hai già ascoltato alcuni Beat e non sei rimasto convinto dal suono che offrono, non perdere tempo a provarli, perché sono Beats.

Opinione dell'editore

Condividendo molte delle specifiche dei nuovi AirPods, come il loro processore H1, i Powerbeats Pro hanno poco altro in comune con loro. Più grande, suono migliore, pulsanti fisici, adattabile a qualsiasi orecchio, un'autonomia unica nella sua categoria, resistenza all'acqua e al sudore e con un certo grado di isolamento acustico, i Powerbeats Pro rispondono a ciò che molti utenti chiedono da molto tempo. In cambio hai un contenitore per il trasporto e il carico che è troppo grande per una tasca e che deve essere messo nella borsa da palestra o nello zaino. Il suo prezzo è di 249 € in Amazon, 70 € in più rispetto ai nuovi AirPods senza ricarica wireless. Fa la differenza? Se tutte le specifiche sopra elencate sono importanti per te, lo è sicuramente.

Powerbeats Pro
  • Valutazione dell'editore
  • 4.5 stelle
249
  • 80%

  • Powerbeats Pro
  • Recensione di:
  • Postato su:
  • Ultima modifica:
  • disegno
    Editore: 90%
  • suono
    Editore: 90%
  • Autonomia
    Editore: 100%
  • Qualità del prezzo
    Editore: 70%

Vantaggi

  • Autonomia di 9 ore con una semplice ricarica (24 in totale)
  • Ricarica rapida (5 minuti offrono 90 minuti di autonomia)
  • Processore H1 "Magic" con setup e timing automatici
  • Pulsanti fisici per il controllo del volume e della riproduzione
  • Resistenza all'acqua e al sudore (IPX4)
  • Compatibili sono Hey Siri
  • Suono molto buono

Svantaggi

  • Scatola troppo grande
  • Nessuna ricarica wireless

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Leonardo suddetto

    Signori, se è per il suono e la potabilità, gli AirPods sono migliori al 100% e i Powerbeats Pro sono più sicuri quando si fa sport dopo averli avuti per un po ', ti senti come se non avessi nulla, dà la sensazione di non avere esso, la batteria migliore al 100%, importante Resistente all'acqua, il resto per me non è importante, è quello che cerchi, per l'ufficio AirPods per fare sport Powerbeats Pro.