Scoprono come controllare l'iPhone a distanza con le onde radio

siri-spy-onde

Un'agenzia investigativa del governo francese ha reso Siri, l'assistente vocale personale di Apple su iOS, in grado di essere controllato tramite onde radio a una distanza di 5 metri. L'hacking viene eseguito tramite cuffie con microfono che si collegano all'iPhone, sono stati in grado di utilizzare il cavo delle cuffie come antenna per trasmettere le onde elettromagnetiche necessarie e poi convertirle in segnali elettrici che navigano attraverso il cavo delle cuffie e che iOSO riconosce come ingresso audio attraverso il microfono. Sorprendente come la tecnologia e la ricerca possano evolversi in cose così apparentemente inutili, soprattutto dal punto di vista umano, però come metodo di spionaggio o boicottaggio è utilissimo, insomma, solo per compiere "il male".

Per svolgere questo compito non è necessaria alcuna alta tecnologia, infatti puoi mettere tutto il necessario in uno zaino e avrebbe un raggio di 5 metri. L'aggiunta di batterie più grandi al sistema potrebbe inviare segnali elettromagnetici fino a 12 metri di distanza. Cogliamo l'occasione per ricordarvi che la possibilità di invocare Siri dalla schermata di blocco senza dover disattivare alcuna misura di sicurezza viene pre-attivato su iPhone 6s, anche in stand-by. Questo ti rende facilmente vulnerabile a questo metodo di hacking che sicuramente non influenzerà la maggior parte dei mortali.

Ma Android non è risparmiato, questa tecnologia è stata utilizzata con successo anche per invocare Google Now, tuttavia su Android non è possibile invocarlo con il dispositivo bloccato nella maggior parte dei modelli. I ricercatori hanno contattato i team di sviluppo di Apple e Google per informarli di questo problema con l'intenzione di includere la protezione corrispondente, Vedremo se decideranno di risolvere questo problemino, qualcosa mi dice di no.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.