L'ultimo co-fondatore di Siri lascia Apple

L'assistente di Apple, Siri, non era una creazione dell'azienda stessa, ma è stata acquisita alcuni anni fa, da un gruppo di sviluppatori, che, vedendo come si è evoluto l'assistente ei piani che Apple aveva per lei, hanno lasciato l'azienda. L'ultimo a farlo è stato Tom Gruber, l'ultimo co-fondatore di Siri che era ancora con l'azienda oggi.

Secondo la pubblicazione The Information, Tom Gruber lascia Apple per motivi personali e non sono legati all'evoluzione di Siri. Sembra che Tom voglia perseguire alcune delle sue passioni come la fotografia e la conservazione degli oceani. Ma sembra che non sia stato l'unico ad aver lasciato gli uffici di Apple, da quando se n'è andato anche Vipul Ved Prakash.

Prakash, è entrata a far parte di Apple, dopo l'acquisizione del motore di ricerca creato dalla società di analisi Topsy, dove ha ricoperto il ruolo di CEO della società, un acquisto che è costato ad Apple $ 224 milioni. Due anni dopo la sua acquisizione, Apple ha chiuso l'azienda.

Gruber è stato l'ultimo co-fondatore di Siri che era ancora in Apple. Gli altri co-fondatori, Dag Kittlaus e Adam Cheyer, hanno lasciato l'azienda per non essere d'accordo la direzione in cui Apple stava prendendo Siri.

Si dà il caso che le uscite di Gruber e Prakash capita ora che Apple sta creando un nuovo team per Siri essere qualcosa di più di un semplice assistente per chiedere l'ora, per mettere un conto alla rovescia o per permetterci di 7 di mattina. La responsabilità di far evolvere Siri in una volta è caduta su Giovanni giannandrea, un ex ingegnere di Google che è diventato il capo della società di Siri, intelligenza artificiale e machine learning.

Dag Kittlaus e Adam Cheyer hanno lasciato l'azienda a creare un altro assistente virtuale proprio come avevano in mente dall'inizio, un assistente virtuale chiamato Bixby, che come tutti sappiamo è stato acquisito da Samsung per fungere da assistente virtuale per i dispositivi che l'azienda ha e intende mettere sul mercato.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile del trattamento: AB Internet Networks 2008 SL
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.