ShazamKit consente agli sviluppatori di integrare Shazam nelle loro app

Shazam rinnova il design della sua app

Uno dei più grandi successi in termini di app è senza dubbio Shazam. Questa app ti permette di riconoscere quale canzone si sente semplicemente registrando un piccolo frammento anche con rumore di fondo. Ciò è ottenuto grazie a una tecnologia di confronto tra un ampio catalogo con milioni di canzoni. Nel 2017 Apple ha acquistato l'azienda e da allora ha integrato tutta la sua tecnologia nei suoi sistemi operativi. Ora è il momento di portarlo oltre iOS e iPadOS lanciando il kit di sviluppo ShazamKit, che consente agli sviluppatori implementare la tecnologia all'interno delle tue app, anche con gli sviluppatori Android.

Apple crea un kit di sviluppo per riconoscere la musica: ShazamKit

Sviluppa funzioni nelle tue applicazioni riconoscendo la musica e connetti facilmente gli utenti con il catalogo musicale di Shazam. ShazamKit ti consente di arricchire la tua esperienza con l'app consentendo agli utenti di scoprire il nome di una canzone, chi l'ha cantata, il genere e altro ancora. Scopri dove è stata trovata la corrispondenza nel brano per sincronizzare i contenuti con le esperienze utente.

Questo kit di sviluppo Non si tratta solo di Shazam e di riconoscere la musica. Va molto oltre: trasporterà la tecnologia utilizzata da Shazam per le app per sviluppatori. In altre parole, lo sviluppatore è ora in grado di generare le proprie librerie di suoni e integrarle in un sistema simile a Shazam. Per personalizzare l'esperienza delle tue applicazioni.

Articolo correlato:
Ecco come Apple ha protetto i segreti del suo software questo WWDC 2021

Inoltre, non è necessario che la musica venga riprodotta all'esterno e utilizzare invece i microfoni del dispositivo per registrarla possono essere registrati localmente, un progresso implementato da Apple nelle ultime versioni dei suoi sistemi operativi.

Con questa fantastica manovra di lancio dal kit ShazamKit, Apple completa un lungo percorso di potenziamento tecnologico e amplificazione di una tecnologia che è costata alla Grande Mela più di 400 milioni di dollari.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.